Instagram Twitter Facebook Vimeo Youtube
Home » Articoli » Dalla spiaggia alle Ande

Dalla spiaggia alle Ande

Pensare di partire in auto dal mare e raggiungere un luogo di montagna non sembrerebbe una cosa tanto straordinaria.

Una gita fuori porta di questa natura è quasi all’ordine del week-end per molti di noi, ma c’è chi preferisce affrontare la stessa tipologia di viaggio lasciando l’auto in garage e partire equipaggiato solo dalle proprie gambe e da una bicicletta.

Ma non finisce qui perché, per sorprendervi ancora di più, vi dirò che l’impresa che affronterà uno degli atleti più completi in assoluto, il biker-runner Nico Valsesia, sarà quella di intraprendere un percorso partendo da Viña del Mar, tra Cile e Argentina, che rappresenta il massimo dislivello possibile in un’unica tappa in bicicletta e a piedi e raggiungere la cima di Aconcagua a ben 7000 metri!!!

Nico pedalerà in salita per 215 km da Viña del Mar fino al Parque Regional del Aconcagua ad una quota di 2900 metri per poi sfidare se stesso in una corsa a piedi di 23 km fino a Plaza de Mulas ( 4340 metri) oltrepassando la località Nido de Codores a 5550 metri di quota.

Affronterà l’arduo e ripidissimo tratto di Supercanaleta e raggiungerà la cima della montagna a quota 6960 metri, al termine di altri 3,5 chilometri.

L’Aconcagua, nelle Ande argentine, è la più alta montagna della Cordigliera, di tutto il continente americano e di tutto l’emisfero meridionale e questo rende l’idea della spettacolarità e della immensa grandezza di questo progetto al limite dell’estremo. La salita all’Aconcagua è davvero molto ma molto impegnativa tanto più se alle spalle si sono già affrontati 215 km in bicicletta e 2900 metri di dislivello, ed è resa ancor più difficoltosa dalle reazioni del fisico a queste quote elevatissime. Inoltre non dimentichiamo le temperature perché è evidente che non si scherza sia con il freddo che con il forte vento!

nico valsesiaA seguire il mito assoluto di nome Nico Valsesia ci sarà anche tutto il suo super-team: il regista Morgan Bertacca (che ha appena firmato il film “Il ricco, il povero e il maggiordomo” attualmente nelle sale cinematografiche), il videomaker Alessandro Beltrame e il fotografo Dino Bonelli. L’idea infatti è quella di condividere il più possibile questa bellissima esperienza attraverso foto e filmati e naturalmente il blog rendendo partecipi passo passo anche chi segue da casa il progetto Aconcagua 7000.

Inoltre in questa “ folle impresa” parteciperà anche Giovanni Storti, che a quanto sembra, avrebbe un ruolo particolare in tutto questo progetto che ha veramente dell’incredibile, ma con Nico Valsesia si sa, la normalità non esiste, la difficoltà non esiste, “ la fatica non esiste”.

Alessandro Beltra

 

Qui di seguito un video in esclusiva per trailrunning.it di Alessandro Beltrame (AGB Video)  , insieme a Nico Valsesia

 

 

Seguite l’impresa anche sul blog ufficiale di Nico Valsesia : http://www.nicovalsesia.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *