Instagram Twitter Facebook Vimeo Youtube
Home » Articoli » Io sono Francesca …

Io sono Francesca …

Dico sempre che io sono un atleta dalla nascita. Il problema, forse, è chiarire cosa significa essere un’atleta. Da quanto mi pare di capire ultimamente, per molti “atleta” è un concetto che si concretizza in una giacca tecnica piena di patacche.

Non è così. Per me significa esprimere la propria anima attraverso il corpo.

Questo almeno, è ciò che ho sempre fatto io.

La scorciatoia, la macchina, il farmaco miracoloso sono conseguentemente automaticamente esclusi.

Io esco ogni giorno x correre insieme al mio cane, ho scelto un braccone atletico e performante ma intercettato prima che finisse al canile. Sostengo Green Peace, che non ha bisogno di presentazioni, e In to the World, una onlus che porta la chiropratica nel mondo per offrire alle persone disagiate una possibilità di vita migliore, in un corpo che permetta loro di sopportare la vita dura e faticosa che si trovano a vivere. Poi c’è Flying Angels, deputata a organizzare e offrire i viaggi aerei ai bambini che necessitano di operazioni chirurgiche non possibili nel loro paese.

Sposto le lumache dal sentiero e altrettanto ho insegnato a fare ai miei bambini, con quelle senza guscio facciamo un pò più fatica ma ci proviamo ugualmente.

Cosa c’entra tutto questo?

Forse niente. Forse TUTTO. Perché questa sono io.

Io non voglio vincere a tutti i costi, non voglio vincere x schiacciare qualcuno. Voglio vincere perché sono riuscita a tirare fuori la mia anima e perché vincere mi aiuta a fare qualcosa per qualcuno. Vincere ti dà la parola.

E la parola può fare molto.

Certo, può fare anche molto male, come ho potuto appurare in questa brutta storia del TDG. Io non prenderei mai una macchina per finire una gara semplicemente perché verrebbe meno ogni mio principio e soprattutto perché non ha alcun senso per la mia etica.

E non salterei mai un punto di controllo, semplicemente perché è impossibile che accada nel momento in cui percorri il tracciato nella sua totalità. Sono due concetti mutuamente escludentesi.

Qualcuno non lo ha capito.

Non importa, cioè fa male, ma non posso farci niente.

Posso avere fatto molti errori, non questo.

Ecco perché vado in giro a testa alta. Ecco perché continuerò nella mia strada.

Grazie per avermi ascoltata !

francesca_canepa_torScritto da Francesca Canepa

Commenti (4)

  1. giuliana scrive:

    Non ho mai avuto nessun dubbio. Ciao grandissima Franci son sempre stata con te

  2. Barbara scrive:

    Leggendoti mi pare di sentirti… Tu sei una persona genuina… E semplicemente forte… Resta così Francesca… Niente e nessuno ti toglierà la tua passione per la corsa nella natura✌

  3. Franca scrive:

    Run run run e fallo a testa alta come è giusto che sia.Grande Donna,grande Mamma e Grandissima Atleta.

  4. Franca scrive:

    Run run run e fallo a testa alta come è giusto che sia.Grande Donna,grande Mamma e Grandissima Atleta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *