Instagram Twitter Facebook Vimeo Youtube
Home » Articoli » L’anima del Trail; sentieri e lamponi !

L’anima del Trail; sentieri e lamponi !

L’anima del Trail la puoi scoprire a trentasei anni perché un giorno un tuo amico ti invita ad una garetta e per quei boschi per quei sentieri e anche sotto la pioggia degli ultimi 10 km ti innamori follemente del frusciare del vento tra le foglie, della coca cola e del salame dei ristori e dei tuoi compagni tampascioni delle retrovie.

Questo inverno sono stata ferma per una tendinite. E stato faticoso soprattutto avevo il timore di non poter fare più le mie lunghe scorribande in quota. Sapevo bene che potevo andare a correre sul lungomare un oretta. Ma se chiudevo gli occhi vedevo le montagne i boschi le marmotte che sbucano quasi a venirti a salutare.

E poi la fortuna di poter assaporare una alba dopo una bella salita e magari al cospetto della statua della Madonna (ad esempio quella dello Zerbion) salutare il sole che sorge e poi giù a valle dove ti aspetta la tua famiglia. La mia famiglia ha capito l’anima del Trail del mio Trail.

Di un andare per sentieri un po’ più veloce di un trekker e anche con un equipaggiamento più essenziale. Semplicemente per riuscire a vedere più posti in meno tempo. Poter correre x le discese come bimbi e pucciare le scarpe nei torrenti.

E poi ti fermi perché intanto a te che non sei un top runner 10 minuti non ti cambiano la vita. E contempli le vette e talvolta una lacrima scende perché ti rendiconto di essere una creatura e c’è un Creatore che ha messo li tutto quelli anche per te e per i tuoi compagni di sentiero. E poi ci sono i lamponi e come fai a non fermarti a fare merenda!

Per me la vera anima del Trail non e arrivare al traguardo ma godere di ogni passo anche quelli più faticosi di certe salite che sembrano non finire mai e poi all’arrivo gli amici che ti sorridono e che ti aspettavano e se c’è perché no un bel bagno in qualche fiume ristoratore e la pasta scotta del paga party ti rimette in pace con l’universo.

Francesca Billi Scritto da Francesca 40 anni. Mamma di due bellissimi ragazzi di 14 e 11 anni la moglie di un santo martire. Laureata in giurisprudenza libero professionista. E da ultimo ma non per importanza tartatrailrunner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *