Instagram Twitter Facebook Vimeo Youtube
Home » AGORA' » Malga Ces, la nuova frontiera del trailrunning

Malga Ces, la nuova frontiera del trailrunning

 Andrea Fergola
 Andrea Fergola
Istruttore Tecnico Nazionale di Trail Running Presidente Ergus Trail Team ASD

Le Pale di San Martino sono il più esteso gruppo delle Dolomiti, con circa 240 km² di estensione, situate in maggior parte in provincia di Belluno ed in parte nel Trentino orientale. Si estendono nella zona compresa tra il Primiero (valli del Cismon, del Canali) la val di Fiemme (val Travignolo), la Valle del Biois (FalcadeCanale d’agordo) e l’Agordino.

L’altopiano delle Pale, situato nel settore centrale del gruppo, si estende per uno spazio di circa 50 km² e costituisce un enorme tavolato vuoto, roccioso e quasi lunare che oscilla tra i 2500 e i 2800 m s.l.m. Secondo alcune fonti esso avrebbe ispirato lo scrittore bellunese Dino Buzzati (grande amante delle vette della catena) nell’ambientazione del suo romanzo Il Deserto dei Tartari.

Nel versante trentino, alla base dell’imponente parete del Cimon della Pala, in una zona ‘vergine’ per il trail running, sorge San Martino di Castrozza (1.487 m s.l.m.): una delle cinque municipalità che compongono il comune di Primiero San Martino di Castrozza, situato nell’alta valle del Primiero, nel Trentino orientale.

San Martino deve la sua origine ad un’istituzione religiosa molto antica, l’ospizio dei Santi Martino e Giuliano, che accoglieva i viandanti che valicavano il Passo Rolle, diretti dal Primiero alla Val di Fiemme e viceversa. Dell’antico ospizio ora rimane solo la chiesa di San Martino, intorno alla quale si è sviluppata una cittadina dalla forte propensione turistica e outdoor.

– “A San Martino di Castrozza (TN) sembra di poter toccare le montagne con un dito e la natura si integra perfettamente con il piccolo centro alpino, permettendo una vacanza in quota con tutti gli agi e le comodità di una capitale alpina estiva ed invernale.” ci scrive l’APT. La corona di montagne è formata da Cimon della Pala, Rosetta, Cusiglio, Pala di San Martino, Cime di Val di Roda, Sass Maor, Cima della Madonna; a sud si ammira la catena delle Vette Feltrine e, completando il giro a 360°, il Lagorai regala l’Alpe Tognola e le cime di Colbricon e Cavallazza. Le distanze sono sempre contenute e gli impianti di risalita sono raggiungibili anche a piedi dal centro cittadino. Il servizio di bus/skibus agevola gli spostamenti e collega Passo Rolle, a 9 km di distanza. Per gli appassionati di montagna e di sport è la meta ideale: in inverno offre tutte le possibilità legate alla neve, oltre al classico sci da discesa, snowboard, freeride, fondo, ciaspe, sci alpinismo, go-kart su ghiaccio. In estate, le attività outdoor spaziano dalle classiche escursioni a tutte le altitudini, ai percorsi del Parco Avventura Agility Forest e la Downhill Bike Arena, oltre al nordic walking e recentemente il trail running. In tutte le stagioni le attività indoor si concentrano al palazzetto dello sport – altissima la parete di arrampicata libera in cui trasformarsi in “ragni” – e nelle strutture wellness degli alberghi. Gli eventi e le manifestazioni si susseguono con varietà degna delle migliori stazioni turistiche, come l’ampia offerta ricettiva e gastronomica di ottimo livello.

– A tre kilometri dal centro del paese si trova il ristorante/albergo Malga Ces gestita con dedizione e passione dalla stessa famiglia da ben tre generazioni. “La tradizione continua oggi grazie al sottoscritto Marco e la moglie Mariagiovanna. Per quanto riguarda la cucina, tutto è fatto in Malga, dalla pasta fresca alla pasticceria. Scegliamo materie prime locali di qualità, come formaggi, salumi e la carne che cuciniamo ancora sulla nostra griglia a fuoco. Disponiamo di 8 accoglienti stanze in stile alpino dotate di ogni confort. Inoltre la nostra struttura è in grado di ospitare anche coloro che desiderano trascorrere la vacanza accompagnati dal proprio cavallo custodito nella adiacente scuderia con 6 poste.”

– Continua Marco Scalet: “L’iniziativa del CESTRAIL è nata da una mia idea,  per dare uno strumento a tutti gli appassionati di trekking, trailrunning e running. Infatti, la proposta prevede la  pianificazione di 13 percorsi ad anello di varia difficoltà per tutti gli escursionisti o trail runner ‘esperti’, e 3 percorsi ‘sportivi’ tabellati (trail di 18 km, vertical di 2 km, running di 3,8 km), dedicati agli appassionati di corsa in montagna e a chi vuole avvicinarsi a questa splendida disciplina.” Tutto i tracciati e le informazioni sono on line sul sito di malga Ces (alla voce “itinerari”) , sulla piccola guida tascabile di facile consultazione o stampiglia ed esaustiva bacheca posizionata sulla terrazza esterna della Malga.

“Invitiamo tutti a verificare personalmente sul campo la validità delle proposte, con l’auspicio che possano riscontrare l’apprezzamento di tutti gli appassionati. In loco opera anche la AKW asd – Trail Running, a disposizione per organizzare incontri od uscite…magari al tramonto o all’alba, chiudendo con un buon piatto in Malga!” aggiunge Doris Lorenzo, ITTR, Presidente AKW asd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *