Instagram Twitter Facebook Vimeo Youtube
Home » Articoli » SciaccheTrail

SciaccheTrail

Sulle colline a picco sul mare del Parco Nazionale delle Cinque Terre, nasce una gara trail… lo SciaccheTrail

Data: 28 e 29 Marzo 2015  Sito internet: www.sciacchetrail.com

Società organizzatrice: Polisportiva Cinque Terre in collaborazione con Parco Nazionale Cinque Terre

Filosofia:  Il nome Sciacchetrail e’ l’unione delle parole Sciacchetra’ e Trail: il vino passito che qui si produce e la corsa in natura. Sciacchetrail e’ il percorso per recuperare l’anima di questo territorio, esaltare la fatica come momento di ricerca, di analisi e di unione. Da qui nasce l’idea di una gara di trail che unisca le Comunita’, che esalti il territorio e la fatica che richiede la sua coltivazione.

Il percorso dello Sciacche Trail

  • 47 km  – 3000 mt D+

logosciacchetrailLa partenza sarà in Piazza Garibaldi all’interno del centro storico di Monterosso. Dopo il passaggio sul lungomare di Monterosso si sale sul promontorio di Punta Mesco dal quale si domina, con una splendida vista, il golfo delle Cinque Terre. Nel tratto di saliscendi single track che porta al Colle di Gritta si gode anche la vista della vallata di Levanto.

Lasciato il Colle di Gritta si raggiunge il primo Santuario delle Cinque Terre quello della Madonna di Soviore (tra i piu’ antichi della Liguria). Un nuovo single track con una vista incredibile porta, passando tra la macchia mediterranea vista mare, al Santuario di Nostra Signora di Reggio. Nel piazzale del Santuario troviamo un cipresso ultracentenario considerato il cipresso più antico della Liguria.

Da Reggio si arriva nelle vicinanze del Santuario di San Bernardino passando tra antichi insediamenti rurali, frazioni scarsamente abitate ma che mantengono il fascino del “mondo antico” delle Cinque Terre (Case Drignana, Piculla, Fontanella, Murro Alto, Seroa); qui si attraversano uliveti, vigneti terrazzati e diverse cascatelle e canali.Attraversata la strada provinciale si sale fino all’Alta Via delle Cinque Terre. Si raggiunge il Monte Capri 786 mt. il punto più alto dello SciaccheTrail. Si continua lungo l’alta via delle Cinque Terre fino a raggiungere il Colle del Telegrafo (il punto più a Levante del percorso), per poi scendere al Santuario di Montenero.

La discesa continua fino ad arrivare a Riomaggiore il primo paese delle Cinque Terre. Attraversato il paese si sale la ripida scalinata della Beccara fino ad arrivare al vigneto del Corniolo. A questo punto invece di scendere su Manarola proseguiamo sul sentiero che ci porta fino alla Cantina Sociale del Groppo che verra’ attraversata passando tra le botti in acciaio e moderni macchinari per la vinificazione del famoso Sciacchetrà. Si scende a questo punto a Manarola il secondo paese delle Cinque Terre per poi risalire subito alla frazione di Volastra e raggiungere il Santuario di Nostra Signora della Salute. Tutta la zona è la parte maggiormente vignata delle Cinque Terre, e senza dubbio quella che meglio racconta cosa sono le Cinque Terre.

Dalla frazione di Volastra passando tra le vigne sul mare si arriva a Corniglia, e da lì lungo il sentiero azzurro sul mare a Vernazza. Attraversata Vernazza si risale sempre con la vista del mare fino ad arrivare a Monterosso dove lo Sciacchetrail era partito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *