Instagram Twitter Facebook Vimeo Youtube
Home » Articoli » Allenamenti » Trailrunning: inseguire un sogno, passo dopo passo

Trailrunning: inseguire un sogno, passo dopo passo

Il trail running spesso incuriosisce e lascia perplessi gli escursionisti. Perché qualcuno dovrebbe voler correre attraverso aree uniche e belle, senza riuscire a gustare la sensazione piacevole del paesaggio circostante?

Queste persone forse non hanno mai provato l’ euforia che deriva dal rapido movimento delle bellezze che ci offre la natura, conquistando posti, sfidando luoghi. Eh si , proprio così….E’ una vera sfida,  che,  chi pratica trail running, raccoglie con entusiasmo e la ricompensa, alla fine di ogni avventura, è ancora più gratificante proprio perché raggiunta con grande fatica e molto sforzo.

E’ una corsa che si svolge a contatto stretto con la natura, lontano dalle strade asfaltate , permettendpioggia runo di spezzare la monotonia dei percorsi urbani: running nel bosco, corsa in sentieri di montagna, percorsi su zone costiere…I panorami sono unici ed eterogenei per la felicità dei trails !

Chi si dedica a questa disciplina sviluppa potenza e forza degli arti inferiori e di tutta la parte superiore del corpo, attraverso la costante ricerca del proprio equilibrio. Rappresenta il modo migliore per controllare i propri passi, adattare la propria andatura e migliorare le capacità respiratorie. E’ un allenamento completo del corpo: infatti le superfici irregolari su cui si trova a correre un runner, richiedono di mantenere una giusta postura ed equilibrio: sentieri collinari offrono buoni allenamenti per costruire forza nelle gambe, mentre percorsi rocciosi e scoscesi fortificano piedi e caviglie. Per quanto riguarda l’aspetto mentale, correre in un ambiente naturale,  permette di uscire dai ritmi quotidiani e spesso stressanti, di ritrovare una certa indipendenza e una totale libertà di pensiero.

Le corse nella «  natura » sono rivolte ad un ampio pubblico. Tutti possono farle, ma devono disporre i circuiti alle proprie capacità: infatti ogni corridorunner man2re adatta il programma di corsa per individuare il percorso a lui più idoneo , perché l’obiettivo è di correre al proprio ritmo, ritrovando l’andatura secondo i propri bisogni. L’esperienza permetterà di migliorare e riconoscere facilmente la densità dei terreni e i migliori passaggi, anticipando le traiettorie più articolate.

Madre natura ha fatto la sua parte regalandoci ogni paesaggio possibile, ora sta ai corridori off-road esplorare queste meraviglie del mondo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *