Il tessuto impermeabile indispensabile…

Per chi si avvicina la prima volta ad interessarsi di materiali tecnici utili per sviluppare la disciplina del trailrunning, è giusto tenersi informati su alcuni che possono veramente essere di fondamentale importanza nell’affrontare situazioni meteo severe se non estreme. In questo post tratteremo la membrana più utilizzata in montagna e non solo; il GORE – TEX®

LOGO GORE TEXIl GORE – TEX® è un tessuto sintetico impermeabile ma nello stesso tempo traspirante composto da politetrafluoroetilene  (PTFE) ed è stato brevettato in America nel 1976.

 

I padri del GORE – TEX® sono: Bill Gore – Robert W. Gore – Rowena Taylor

Il GORGoretex_schema-enE – TEX® è composto da  (PTFE) espanso termomeccanicamente. Il tessuto vero e proprio è poi costituito da dieci membrane di Gore-Tex ciascuna delle quali presenta circa 9 miliardi di microscopici fori per pollice quadrato. Ciascun foro è circa 20.000 volte più piccolo di una goccia d’acqua, ma permette il passaggio del vapore acqueo prodotto dalla sudorazione umana, rendendo il tessuto traspirante (fonte wikipedia).

Dal lontano 1976 la membrana si è evoluta cercando di soddisfare tutte le attività outdoor, qui di seguito alcune varianti

GORE – TEX® Active 

GORE – TEX® Pro 

Per quanto riguarda l’impiego nel trailrunning, questa membrana è indispensabile  per gli spostamenti in media alta  montagna. Ovviamente dovrà essere accompagnata dagli altri strati sottostanti.

Il suo peso è molto ridotto ed occupa poco spazio nello zaino, quindi facilmente trasportabile. La sua capacità traspirante permette una buona termoregolazione.

Essendo un capo abbastanza costoso, farlo durare a lungo sarà sicuramente nel tuo interesse adottando alcuni semplici accorgimenti:

  • il capo è lavabile in lavatrice a temperature medie (max 40°). Utilizzare poco sapone liquido, non utilizzare; saponi in polvere, ammorbidenti, candeggina
  • è possibile lavarlo con altri capi simili , utilizzare sempre cicli di lavatrice che permettano la completa rimozione dello sporco
  • utilizzare cicli di lavaggio con centrifughe a bassi giri, meglio se asciugato all’aria aperta.
  • non utilizzare smacchiatori
  • se si vuole stirare il capo (comunque sconsigliato) utilizzare il ferro senza vapore a basse temperature,  interporre un panno tra ferro e capo, mai a contatto diretto.

Questo capo di abbigliamento è inteso come 3° strato, è  considerato come dispositivo di sicurezza per via delle sue caratteristiche tecniche.. tienilo ben presente !!