paolo_editore
 Paolo Iavagnilio
Istruttore Tecnico Nazionale di Trail Running, Presidente Survival Trail Runners ASD

Cosa sono i punti UTMB? Per molti trailer un’ossessione per raggiungere un traguardo, un sogno lungo 100 miglia, 168 kilometri intorno ad uno dei monti più affascinanti del Mondo, per altri qualcosa da cui dissociarsi, fatto stà, che molte persone, tra cui anche quelle che partecipano all’Ultra Trail du Mont Blanc, non sanno con precisione cosa sono i punti di qualificazione.

Per quelli che stanno leggendo e che non hanno mai sentito parlare di questi punti, nel caso specifico della manifestazione UTMB (Ultra Trail du Mont Blanc), detto in maniera semplice, sono dei punti che si acquisiscono partecipando a dei trail di lunga distanza, che vengono poi utilizzati come curriculum per fare la domanda di preiscrizione all’UTMB e che hanno il principale scopo di fare selezione e garantire agli organizzatori, che chi prenderà parte all’evento, abbia un’adeguata preparazione.

In maniera molto semplicistica, per il fatto che questi punti vengono chiamati punti per il monte bianco e perchè molto spesso si vede le manifestazioni marcate come gare qualificanti per l’UTMB, è anche normale che tutti identifichino questi punti a questa manifestazione ed al regolamento che gli organizzatori hanno deciso per essa.

Ma il nome originale di questi punti è ITRA Points. L’ITRA, International Trail Running Association, è un’associazione internazionale, che sovraintende sulle regole del Trail Running e che in questi anni di transizione del Trail Running, verso l’ufficializzazione, ha svolto un ruolo importantissimo per dare delle linee guida, su quella che è la definizione di Trail Running, coinvolgendo organizzatori e trailer esperti provenienti da tutti i paesi del Mondo.

Una delle difficoltà e delle esigenze che molti organizzatori e molti trailer hanno avuto, è stata quella di definire la difficoltà di un percorso, rispetto ad un altro e questa problematica ha trovato risposta nel metodo che ITRA ha stilato, dando le proprie linee guida.

La formula che ITRA ha deciso per calcolare i punti è la seguente:

Kilometri + (Dislivello Positivo / 100).

La tabella che la ITRA ha fornito per l’assegnazione del punti è la seguente:

– 1 ITRA Point se il risultato è compreso tra 65 e 89 punti;

– 2 ITRA Points se il risultato è compreso tra 90 e 129 punti;

– 3 ITRA Points se il risultato è compreso tra 130 e 179 punti;

– 4 ITRA Points se il risultato è superiore ai 180 punti.

Per fare degli esempi utili per comprende il significato di tutto questo metodo di calcolo e giudizio, un Trail di 43 KM D+ 2800, come nel caso dell’Elba Trail, dà 1 ITRA Point. Per un Trail di 42 Km basterebbe un D+ 2300 per avere 1 punto. Un Trail da 103 KM D+ 3100, come la Tuscany Crossing, assegna 3 ITRA Points. Vien da sè che, meno la gara è altimetrica e più deve essere lunga per dare un punteggio elevato.

E’ quindi grazie ad ITRA, che gli organizzatori possono certificare la propria manifestazione ed avere gli ITRA Points, punti che potranno poi essere usati per qualificarsi all’Ultra Trail du Mont Blanc ed essere utilizzati da qualsiasi organizzatore che voglia per mezzo dei punti, fare una selezione per la propria manifestazione. A mio avviso questo sistema ed il lavoro della ITRA è stato ed è molto importante, per far chiarezza, dare dei parametri di difficoltà e dare dei punti di riferimento a livello internazionale e noi di Trailrunning.it non possiamo fare altro che ringraziare tutti quelli che hanno lavorato e contribuito nel rendere possibile tutto questo.