Peso: 341gr (size US10) , Altezza suola 28mm al tallone, 18mm all’avampiede

Adidas Terrex CMTK .
Il nome, declinato poi col GTX, sembra un codice fiscale. Eì orrendo.
La scarpa… pure.

Nooooo scherzo! questa scarpa non è poi così male! Considerando che è una “entry level” della serie Terrex per il Trailrunning.

 

Tomaia

Iniziamo appunto ad analizzare la tomaia dell’Adidas Terrex CMTK GTX, fatta in due pezzi che, partendo dalla conchiglia tallonare, si congiungono nella zona mediale interna, dove si nota la cucitura, che internamente non si avverte, grazie al tessuto di rivestimento interno, che la rende persino piacevole al contatto.

La tomaia è robusta e solida, solcata da layer sintetici termosaldati che la proteggono nelle zone più esposte, quelle perimetrali, ma non sono così invadenti da compromettere la traspirazione, che è elevata.

Il puntale è un rivestimento plastico che si estende sulla zona di impatto frontale e laterale dell’avampiede, non si estende sulla parte superiore, e non infastidisce in alcun modo durante la corsa.

Non ci sono punti di pressione, sulle dita o sul collo del piede, la zona mediale interna è ben conformata, fascia in maniera decisa.

La conchiglia interna al contrafforte tallonare è molto alta, la più alta che abbia mai provato; eppure, sorpendentemente, non crea fastidi al tendine d’Achille durante la corsa, nonostante la poca imbottitura presente alla linguetta posteriore.

Poco imbottito anche il bordo del collarino, che chiude alto sulla caviglia, senza infastidire.

L’allacciatura è di tipo tradizionale, con lacci in tessuto piatti e molto fini, che, anche se ben tirati, non creano fastidi sul collo del piede. Ma occorre tirare parecchio, per sentirsi ben sistemati, ma non poi così tanto come succede sostituendo i lacci con le stringhe Unchain Lacing System: con questi ci si sente ben piantati all’interno della scarpa!

La linguetta non è unita internamente alla tomaia con linguette laterali di tessuto; non è tanto imbottita, e la parte superiore è fatta solo di uno strato di gomma Eva, eppure non è successo che durante la corsa si sia spostata dalla sua posizione!

All’interno di questa Adidas Terrex CMTK non si percepisce una sensazione di comfort di seduta o di avvolgimento. Si ha la sensazione di indossare qualcosa di molto scarno, spartano. Qualcosa però che ti invoglia a correre. Nonostante il peso!

Perchè 341gr son tanti, e son dovuti alla costruzione a tre strati delal tomaia. Ma la scarpa non è voluminosa, anzi, ha un disegno snello, slanciato, anche aggressivo.

L’intersuola

L’intersuola dell’Adidas Terrex CMTK è un unico pezzo di Eva, dal comportamento molto “secco”, affatto ammortizzante, ma abbastanza flessibile nella zona mediale e anteriore.
Al tallone è stata anche inserita una placca in poliuretano termoplastico, per dare più rigidità strutturale e stabilizzazione.

La solidità del composto Eva utilizzato la rende ben protettiva, al punto da non necessitare l’adozione di un rockplate nella parte dell’avampiede, a protezione della pianta delle dita.

Putroppo a questa solidità corrisponde una mancanza di reattività o capacità propulsiva.. Con questa scarpa se hai gambe vai, se non hai gambe fatichi.

Questo la rende adatta ad atleti che vogliono una scarpa robusta da allenamento, su percorsi corribili, di breve e media lunghezza, del tipo da mountaibike. Ma l’ho trovata anche agile nei percorsi più impegnativi, specie nelle discese, mi ha dato molto senso di controllo e prontezza quando ho affrontato il percorso con decisione, poggiando sempre d’avampiede.

 

La suola

La suola dell’Adidas Terrex CMTK, prodotta dalla Continental, è derivata dal battistrada del pneumatico per mountabike MounTain King (=CMTK, ecco svelato l’arcano del nome)

Dotata di tassselli profondi sui 4 mm, ben distanziati tra loro, garantisce ottima trazione su fondi friabili o ben compatti, discreta su quelli fangosi – ottimo il rilascio del fango – e ottima sui percorsi rocciosi, persino bagnati, pur facendo attenzione durante la fase di spinta su lastricati bagnati, durante la salita: meglio procedere di inerzia in queste situazioni. Buona anche nell’off-trail, andando ad attraversare percorsi erbosi e bagnati, persino ghiacciati

Conclusioni

La Adidas Terrex CMTK GTX è una scarpa da allenamento o gare brevi, adatta a corridori performanti che cercano una scarpa che assecondi una passo veloce di rullata, anche agile sul tecnico, purchè in velocità.

4
Lascia un commento

avatar
2000
Foto e Video
 
 
 
 
più nuovi più vecchi più votati
Enrico
Ospite
Enrico
Valutazione :
     

Ciao, utile la recensione. Volevo solo capire se secondo te è una buona scarpa per affrontare tipo dei cammini su diversi tipi di fondo, tipo il cammino di Santiago, dove si devono percorrere 25-30 km al giorno per circa un mese. Grazie.