Lo zaino idrico Scott Trail Pro TR’ 6 fa parte della linea di zaini Scott dedicati al tralrunning

Pesa 320gr (390gr incluse le SoftFlask ) ed ha una capacità di 6L, è uno zaino che ha spazio abbastanza per poterci mettere quanto richiesto da regolamento di una gara ultra trail.

Gli spallacci

Gli spallacci sono provvisti di tre tasche ciascuno: quella mediana è adibita per portare le borracce Hydrapak munite di beccuccio allungato, che permettono di abbeverarsi senza doverle estrarre.

Sopra di questa c’è una tasca in materiale strech dove poter mettere gel in bustine, anche se di grosse dimensioni, tipo gli stick molto allungati.

Sotto il porta borraccia c’è una tasca zippata, abbastanza capienti per metterci lampada frontale e pile di ricambio, il bicchiere ripiegabile,  o altro hardware  da tenere al sicuro.

Le stringhe di regolazione si collegano tramite ganci ai cavetti posizionati

I fianchetti

Sui fianchetti degli spallacci è presente un altro vano con palpebra di chiusura che si assicura tramite velcro, anche questo molto capiente e sicuro.

Sui fianchetti sono presenti le strisce di velcro che permettono di regolare la compressione dello zaino sul petto. I fianchetti  sono regolabili in lunghezza agendo sul meccanismo presente nel vano tra lo schienale e la sacca.

La sacca

La sacca posteriore può ospitare una vescica idrica da 1,5litri,  lasciando abbastanza spazio per inserirvi capi di abbigliamento (baselayer caldo, per esempio, od una giacca e/o pantalone antipioggia ).

Sulla superficie è presente una zip diagonale che da accesso ad una tasca abbastanza capiente per metterci altro abbigliamento o riserva alimentare.

Presenti anche le stringhe per portare i bastoncini da trailrunning, sulla diagonale.

Lo schienale

Interessante e ingegnoso lo schienale: nella parte centrale è inserito uno strato di spugna rigida e segmentata, che protegge la spina dorsale dalla pressione del carico della sacca, assicurando un ottimale livello di traspirazione.

Il mesh di rivestimento interno dello schienale e degli spallacci è morbido al tatto e sembra anche durevole.

Lo zaino , una volta effettuate le dovute regolazioni, veste in maniera eccellente, ed il carico non crea problemi durante il movimento.

E’ uno zaino ingegnoso e adatto alla corsa su lunga e ultra distanze, anche per condizioni meteo variabili e autogestione.

Lascia un commento

avatar
2000
Foto e Video