Scott presenta la nuova Kinabalu 2.0 RC.

Peso di circa 255gr , altezza al tallone 21.5mm, altezza all’avampiede 18.5mm.

Tomaia

La tomaia della Scott Kinabalu RC 2.0 adotta il nuovissimo Internal Fit System, sistema che  blocca il piede al suo posto grazie alla speciale microfibra utilizzata, che offre performance nelle corse ad alta velocità.

La tomaia è molto aderente, ma veste più larga rispetto alla normale Kinabalu, per cui, se volete sentire lo stesso tipo di sensazione di fasciatura , specialmente nella zona anteriore del piede, forse meglio prendere mezza taglia più piccola.

Ottima la conformazione della tomaia, specie nella parte mediana interna (vedere fota 4 nel riquadro): i layer strutturali collegati al sistema di allacciatura offrono grande sostegno, la scarpa è un tutt’uno col piede, non cede la presa nemmeno in situazioni limite.

1 – Il contrafforte tallonare è si strutturato ma flessibile. Ottima tenuta sul tallone, nessun sensazione di fastidio dalla linguetta posteriore

2 – Il collarino è poco imbottito, molto fasciante, e la presenza di pad imbottiti nella zona laterare rendono ancor più stabile la tenuta, ed anche comoda quando tirate al massimo i lacci.

3 – La linguetta paralacci o di materiale rigido, traforata, protegge molto bene il collo del piede anche dalla allacciatura più tirata

4 – Il puntale ha doppio strato di rivestimento, più rigido dove serve a protezione degli impatti

4 – La zona dell’avampiede è molto compatta, le dita dei piedi sono pressate ma non fastidiosamente: anche nella sona perimetrale si avverte quella sensazione di fasciatura che fa sentire sicuri, di aver controllo della scarpa.

 

Intersuola

L’intersuola della Kinabalu RC 2.0 è in  KINETIC FOAM, materiale denso, reattivo, che restituisce il 14 % di energia in più rispetto alla gommapiuma convenzionale in EVA, con il risultato di una corsa  stabile e dinamica.

Non è una scarpa adatta a ritmi lenti ed appoggi pesanti, specie di tallone.

Io non sono certo uno che corre veloce,  per fortuna l’ho provata dopo un periodo di corsa dove ho usato esclusivamente Fivefingers, ed ho potuto così apprezzare la leggerezza della scarpa e il fatto che, avendo un differenziale tacco-punta di soli 3mm, mi permettesse di appoggiare perfettamente di mesopiede.

La Kinabalu RC 2.0 favorisce una corsa efficiente e agile.

Ho tirato diverse ripetute sulla breve distanze, ed era un piacere sentire il tallone arrivare al sedere, tanto leggera e “inconsistente” la massa della scarpa. Sembra molto più leggera di quanto risulti alla bilancia!!!!

Durante la corsa su fondi regolari, ho percepito una specie di sostegno in zona mediale, sotto la parte anteriore dell’arcata del piede. Non fastidiosa, ma presente.

Leggendo le caratteristiche, ho scoperto che questa Kinabalu RC 2.0 adotta il sistema eRide.

L’eRide è una tecnologia Scott nell’intersuola che, in questo caso,  permette maggior capacità di scarico della forza in fase di spinta.

 

Suola

La suola della Kinabalu RC 2.0 è ottimizzata per una corsa efficiente e veloce sui sentieri compatti e rocciosi,  su sentieri friabili secchi e puliti, percorsi da MTB.

La combinazione di tacchetti a forma di chevron e  tacchetti conici offre trazione multi direzionale e supporto nei cambi di direzione ad alta velocità.

 

Conclusioni

La Scott Kinabalu RC 2.0 è una scarpa da skyrace, o trail brevi e medie distanze, per esprimersi al massimo  delle possibilità.

Leggera,  agile, reattiva offre grande controllo e ottima sensazione di controllo e sicurezza.

 

 

 

Lascia un commento

avatar
2000
Foto e Video