In questa nuova versione, la Saucony Peregrine ISO adotta il sistema ISOFIT, una particolare struttura adottata in gran parte dei modelli running di Saucony, che migliora comfort e tenuta del piede durante la corsa.

Questo cambiamento resetta quindi il sistema di “numerazione” del modello Saucony destinato alla corsa trail veloce su medie e lunghe distanze, che con la Saucony Peregrine 8 si era aggiudicata anche il ns. premio di migliore scarpa da trail running nel 2018.

Caratteristiche:
  • Altezza al tallone: 25mm
  • Altezza all’avampiede: 21mm
  • Peso: 298 g.
  • Suola: PWRTrack
  • Intersuola: PWRFoam + Everun
Tomaia

La zona anteriore della tomaia della Saucony Peregrine Iso è fatta in Cordura, un tessuto estremamente resistente alle abrasioni e dalla trama molto larga, che permette un’elevata traspirabilità. Il tessuto risulta anche molto morbido, fascia le dita dei piedi in maniera contenitiva, offrendo ottima sensazione di confortevolezza.

Saucony Peregrine 8: il puntale è ben rivestito e protettivo
Saucony Peregrine 8: il puntale è ben rivestito e protettivo

Il puntale è rivestito in materiale plastico adeguatamente protettivo, per niente fastidioso per le dita dei piedi, in qualsiasi situazione di corsa. Il puntale è ben sagomato, compatto ma con il giusto spazio per le dita.

Sistema ISOFIT

La tomaia della Sauocny Peregrine Iso adotta la configurazione ISOFIT, già efficacemente adottata dalle Xodus.

Questo sistema fornisce una calzata fasciante e molto comoda.

Il piede è ospitato in una struttura a semi-calzino, formata da una linguetta paralacci molto larga e generosamente imbottita, collegata all’intersuola da lembi di tessuto elasticizzato.

Saucony Peregrine 8: la linguetta paralacci è ben imbottita, avvolgente
Saucony Peregrine 8: la linguetta paralacci è ben imbottita, avvolgente

Il sistema di allacciatura coinvolge la struttura mediale esterna della tomaia, dove dei layer in materiale plastico avvolgono il “calzino” interno, permettendo una tenuta molto tenace senza essere compressiva al punto da far male.

L’allacciatura può essere regolata in maniera differenziata ai vari lembi dei layer, permettendo una compressione personalizzata.

Questo sistema permette al piede di trovarsi in piena sintonia con la scarpa, anche grazie al sistema Formit Contour che coinvolge la seduta del piede.

Formit Contour

Il sistema Formit Contour è una particolare sagomatura interna dell’intersuola, che coinvolge i tre strati  di intersuola-top sole-suoletta. La seduta alloggia il piede in maniera ergonomica ed evita movimenti indesiderati durante la corsa, aumentandone il confort e la stabilità.

Il collarino ed il contrafforte tallonare

Il collarino è generosamente imbottito,  la zona del contrafforte tallonare, con conchiglia interna rigida, ha un profilo basso. Avvolge il piede in maniera comoda, quasi impercettibile sul piede, al punto che ho dubitato della sua capacità di contenere il piede durante la corsa sui sentieri più tecnici. Ho pensato persino che avrei potuto perderla!

Saucony Peregrine 8: il collarino è ben imbottito e il contrafforte tallonare risulta ben accogliente
Saucony Peregrine 8: il collarino è ben imbottito e il contrafforte tallonare risulta ben accogliente

Così non è stato! Affrontando le discese più bastarde dei miei sentieri, la tenuta della Saucony Peregrine Iso è risultata perfetta.

Per togliermi ogni residuo di dubbio, ho deciso di testare più approfonditamente la scarpa: sono andato a correre con una Peregrine Iso ad un piede ed una Peregrine 8 all’altro, per appurare se ci fossero differenze di tenuta.

Ho così verificato che non la sacuony Peregrine Iso tiene veramente molto bene sul piede, non è da meno della già spettacolare Peregrine 8. E’ solo che questo nuovo contrafforte tallonare è così comodo da sembrare quasi assente!

Questa comodità può risultare quasi sconcertante per chi è abituato e/o vuole sentire il piede ben avvinghiato al tallone, quando si accinge ad affrontare sentieri difficili ed ha bisogno di sentirsi stretto per sentirsi sicuro.

Intersuola

Il reparto intersuola della Sacuony Peregrine Iso è fatto da uno strato in PWRFoam, al quale è stata accoppiato uno strato in  Everun: questo abbinamento rende la scarpa ammortizzante e confortevole e con una elevata capacità propulsiva, che riesce ad aiutare molto bene in fase di spinta, rendendo molto di risposta dopo la fase di appoggio.

I materiali usati per l’intersuola rendono la scarpa molto flessibile. A questo contribuiscono anche le scalanature presenti sulla suola, nella parte anteriore della scarpa. Un placca inserita nella parte anteriore dell’intersuola ha come sua principale funzione quella di migliorare la fase di spinta.

La zona anteriore flette in tutte le direzioni quando va ad appoggiarsi sul terreno, copiando ogni situazione possibile, fornendo così facilità di interpretazion del fondo e grande controllo del passo.

Il basso differenziale tacco-punta – 4 mm – permette più ampio gioco per la caviglia, facilitando l’agilità del passo nei tratti più difficili.

Saucony Peregrine 8: l'intersuola è ammortizzante e ben flessibile, copia ottimamente il fondo
Saucony Peregrine 8: l’intersuola è ammortizzante e ben flessibile, copia ottimamente il fondo

 

Suola

La suola in PWRTracc presenta tasselli molto aggressivi, profondi 6mm, ben distanti tra di loro, molto efficace sia su terreni friabili che fangosi, ed il composto ha un ottima presa  su terreni compatti anche bagnati. Grip Totale!

Saucony Peregrine 8: suola PWRTrack, per un grip totale in tutte le situazioni
Saucony Peregrine 8: suola PWRTrack, per un grip totale in tutte le situazioni

 

Conclusione

La Saucony Peregrine Iso rappresenta la perfetta congiunzione tra scarpa stradale e scarpa da trail running.

Perfetta per chi, volendo iniziare a correre sui sentieri, vuole ritrovare le caratteristiche di calzata e comodità di una scarpa stradale, dinamica, dotata di quella protezione e capacità di reattività necessarie per affrontare i sentieri.

Adatta per tutti i tipi di corridori, per tutti i tipi di corsa, per tutti i tipi di fondo, per tutti i tipi di gara: che siano percorsi corribilissimi, o con molto dislivello.

Ecco, questa scarpa è la perfetta scelta per chi non vuole farsi tanti problemi di comprare una scarpa per fare trail running , una scarpa per fare skyrace e una scarpa per fare ultratrail (se ha corsa facile): la Saucony Peregrine Iso risponde benissimo in tutte le situazioni.

2
Lascia un commento

avatar
2000
Foto e Video
 
 
 
 
più nuovi più vecchi più votati
Lino
Ospite
Lino
Valutazione :
     

Ottima recensione, grazie per le importanti informazioni scritte nei vari test.
Leggendo le classifiche e alcuni test, vorrei sapere la tua opinione su quale sia la migliore fra Saucony Peregrine Iso, Asics FujiTrabuco 7 e Mizuno Wave Mujin 6 su percorsi come spiaggia ma anche sottobosco, sentieri e strada… in particolare le differenze tra le prime due. Grazie!