PCA Affinity

 

La Asics Dynaflyte 4 è una scarpa da performance che forse non colpirà per il suo look, per quanto piacevole, ma classico, se confrontato con altre scarpe della sua categoria; ma è una scarpa che ha molto da dire, sia in fatto di performance, che in fatto di confort di marcia.

Caratteristiche:

Peso: 244gr uomo/ 220gr donna

Differenziale tacco-punta 28/20mm

Intersuola

L’intersuola., fatta in materiale FlyteFoam con un inserto GEL sotto al tallone, riesce ad offrire un elevato grado di ammortizzazione che trasmette un piacevole senso di comfort durante la corsa.

Da un certo punto di vista, il modo con cui si rapporta al terreno al momento dell’impatto, è più piacevole persino di quello offerto da scarpe di categoria A3, persino più piacevole di una Asics Nimbus.

Un livello di ammortizzazione, per quantità e qualità, che non si riscontra in altre scarpe che pesano quanto la Dynaflite, e riesce a rendere la corsa piacevole anche a ritmi bassi.

Un livello di ammortizzazione che contribuisce poi a rendere la scarpa  comodamente veloce. Non penso sia una scarpa con cui poter stare sotto i 3’km, forse non ti da quel contributo di spinta, o anche solamente il senso di propulsione di una Nike Zoom Fly 3. Ma penso che a pari velocità, la Asics Dynaflyte 4 riesce ad essere molto più comoda.

E comoda a quei ritmi un più lenti in cui la Nike Zoom Fly 3 non può essere portata; con cui magari si può andare con una Nike Pegasus Turbo, ma anche qui non così comodi come con la Asics Dynaflite 4.

Tomaia

Comodità che è data anche da una tomaia in unico pezzo di Adept Mesh, sensa cuciture, che veste molto bene,  con la zona avampiede compatta che, grazie al tessuto morbido, lascia comunque le dita libere di muoversi, senza comprimerle.

La calzata risulta molto molto ben fascinate sulla zona medial:, una volta tirati i lacci, si sente il tessuto della tomaia avvolgere saldamente il piede, “schiacciarlo” alla scarpa, e si percepisce la zona avampiede premere sulla pianta del piede. Già da seduti, alzando il tallone, caricando sull’avampiede, sembra di essere pronti allo scatto! Offre un impostazione piacevolmente aggressiva.

Il contrafforte tallonare è ben strutturato, con conchiglia rigida interna, ed abbondanti imbottiture  al collarino e alla linguetta posteriore che rendono stabile e comoda la calzata intorno al tallone, come nessun altra scarpa della categoria. Praticamente l’opposto di una Nike Zoom Fly 3.


Insomma: leggera, “grintosa” ma anche  comoda, per niente spartana: cartteristiche che non si riscontrano in altri modelli di scarpa che pesano così poco!

Suola

La suola è composta da diversi cuscinetti divisi tra di loro seguendo le varie linee di flassibilità trasversale e la linea “guida” longitudinale principale che costituisce appunto la Guidance Line, tecnologia Asics dell’intersuola che promuove una corretta pronazione del piede.

 

Conclusione

La Asics Dynaflyte 4 non sembra affatto una scarpa da performance, non riuscirà ad entusiasmare gli animi… Ma forse, proprio per queste suo saper combinare caratteristiche prestazionali,  leggerezza,  ammortizzazione, comfort e piacere di corsa a tutti i ritmi, penso sia da considerarsi una scarpa eccezionale, che possono portare atleti più o meno forti – comunque non atleti lenti in sovrappeso che vogliono andare velocità più lente dei 5’/km – per affrontare medie e lunghe distanze, o allenamenti di tutti i tipi qualità per sviluppare la velocità.

E’ una scarpa che passa dal lento al veloce come la velocità del pensiero: sei li che vai a passo lento, pensi “ora parto” e ti ritrovi immediatamente i talloni al culo. In maniera molto fluida. Cambi di passo, accelerazioni, spinta in salita, passo sciolto in discesa: avviene tutto molto facile, e molto piacevolmente.

La Asica Dynaflyte 4 è una scarpa completa, come non ce ne sono in giro.

www.asics.com

Scarpe Running Performanti categoria A2