PCA Affinity

Topo Athletic Runventure 2: dal Trail all’OCR

Non cambia la filosofia che incarna da sempre questo modello- quella del “Natural Running”-  ma la Topo Athletic Runventure 3 si presenta completamente trasformata, con modifiche che la trasformano radicalmente dall’essere una scarpa zerodrop road-to-trail all’essere una scarpa zerodrop da trailrunning – all terrain – Obstacle Course Race.

Caratteistiche:

Peso 269gr / 215gr versione femminile

Altezza intersuola 20mm – Drop: 0mm

Tomaia

La Topo Athletic Terraventure 3 ha la tomaia con la tipica conformazione Topo Athletic:

Confronto superficie soletta tra una soletta di normale scarpe da trail running  e la soletta delle Topo Athletic Runventure 3

Zona dell’ avampiede larga che in nessuna condizione va a comprimere sulle dita a cui corrisponde ampia pianta d’appoggio.

confronto pianta d’appoggio con altra scarpa molto diffusa

Zona mediale fasciante che comprime in maniera salda, che già appena la si infila dopo averla tolta di scatola  sembra pronta per correre senza nemmeno averla allacciata; un contrafforte tallonare

Zona del contrafforte tallonare  che in maniera più evidente cambia rispetto alla precedente versione, assumendo un impostazione da scarpa classica quando fondamentalmente prima…. non c’era: strutturato  ma con conchiglia interna molto molto flessibile, veste comodo – come piace a me – ma anche  ben in grado di avvolgere il piede in maniera tenace, se si stringe a modo.

Confronto tra Runventure 2 e Runventure 3

Anche la forma della tomaia guadagna forse un millimetro in altezza nella zona avampiede, che adesso veste meno precisa sopra le dita.

La linguetta para lacci, dotata di soffietti laterali che la collegano alla tomaia poco sotto il perimetro del sistema di allacciatura, adesso è più imbottita.

Tessuto della tomaia

Molto particolare il tessuto della tomaia, quasi liscio al tatto, da sembrare idrorepellente, e per questo, poco traspirante. Ma non è così: mi è bastato attraversare un sentiero tra l’erba bagnata, e varie pozzanghere nascoste, per sentire l’acqua entrare immediatamente all’interno. E altrettanto immediatamente uscirne: pensavo che i layer plastici che avvolgono perimetralmente la tomaia lungo il bordo inferiore avrebbero impedito un deflusso dell’acqua, e che le feritoie laterali non sarebbero bastate a tal scopo… eppure non ho sofferto la sensazione di restare annegato nell’acqua, che anche per il “pompaggio” dovuto alla meccanica del movimento, defluiva dalla tomaia stessa. Questo mi ha permesso così di affrontare tranquillamente attraversamenti di ruscelli e pozze che trovavo lungo il percorso.

Pozze anche belle fangose, dove ho scoperto il pregio principale di questo tessuto:  non viene impregnato dal fango! Bastano  immergere la scarpa in una pozza d’acqua, ed ecco uscirne la scarpa completamente ripulita!

Pronta per l’OCR

Ed è stato questo a farmi pensare: intersuola drop zero che la rende molto agile, suola aggressiva, intersuola reattiva, grande capacità di controllo grazie alla zona avampiede molto larga, suola con tasselli molto aggressiva, tomaia fango-repellente: ma si, questa Topo Runventure 3  è perfetta per affrontare e resistere alle condizione di una corsa ad ostacoli, una mud race!

Il nuovo tessuto della Runventure 3 offre una sensazione meno ariosa rispetto a quello della precedente versione, che ti faceva sentire più fresco. Ma è un tessuto più resistente alla sollecitazioni che ben si addice ad un uso più acrobatico tipo quello che si esprime in un OCR. Questa capacità ha permesso così di non aggiungere layer di rinforzo strutturale, mentre i layer perimetrali sono stati “maggiorati” , non solo nelle dimensioni, ma anche di consistenza: lo strato di gomma più spesso rispetto ai tipici canoni Topo Athletic, a tutto vantaggio della protezione, necessaria in competizioni OCR; a  a tutto vantaggio della spensieratezza di marcia.

 

Calzata

La Runventure 3 è fornita di una soletta rimovibile ergonomica Ortholite, caratteristica tipica delle calzature da Trail Running di Topo Athletic. Riempie la seduta e completa quella che definisco  la chiamo “calzata Topo”, perché, modello che cambi, ritrovi le stesse caratteristiche di sensazione fasciante, stabilità e comodità.

Certo, magari tra una e l’altra senti un qualcosina di diverso, ma la sostanza è quella: ho voluto fare un gioco, con tutte le Topo che ho – Runventure 2 e 3, Terraventure 2 e MTN Racers; stando a sedere, bendato, ho messo le scarpe sul pavimento alla rinfusa, poi ho preso alla cieca una destra ed una sinistra, cercando di capire se sentivo differenze di calzata, e l’unica che effettivamente percepivo differente era la Runventure 2. E solo la MTN Racer risultava un attimo più compressiva sull’alluce, a causa di un maggior rocker dell’intersuola che porta così le dita più vicine alla parte superiore della tomaia. Cosa che succede anche nella stradale Phantom, modello caratterizzato da un rocker molto pronunciato.

Intersuola

La Topo Athletic Runventure 3 è dotata di un intersuola a multi densità che offre un tipo d ammortizzazione morbida sotto al piede e più reattiva a contatto col terreno. Non si può dire certo che questa scarpa sia del tipo ammortizzante: in una scala da 1a 5, il livello di ammortizzazione è sul 2, ma il livello di comodità sotto al piede si avvicina quasi ad un 3, dovuto alla so letta interna di elevata qualità, ed alla maggior morbidità che si percepisce proprio all’avampiede: morbidità che caratterizza tutta la pianta d’appoggio, ma che solo i centri nervosi delle dita riescono a percepire bene.

Rispetto alla Runventure 2 è caratterizzata da:

– un maggiore flessibilità torsionale

– un maggiore rocker in zona avampiede che favorisce la fase di spinta

– un maggior rocker al tallone, con profilo d’appoggio asimmetrico, che favorisce il primo contatto a terra

– una superficie di appoggio leggermente più stretta al tallone ma più larga in zona meso piede, che favorisce così la velocità d’azione della rullata e maggior stabilità di appoggio

– una piastra anti-intrusione più lunga e flessibile, che agisce anche come “supporto” propulsivo alla fase di spinta

Tutte queste modifiche dell’intersuola hanno trasformato la Runventure 3 in una scarpa più protettiva e performante.

Sono assenti i ganci per le ghette, ma la scarpa è compatibile con la ghetta Topo Athletic in nylon elasticizzato

Suola

La Topo Athletic Runventure 3 è dotata di suola Vibram® XS Trek , dal disegno identico a quello degli altri modelli Topo Athletic: aggressiva, ama i terreni friabili e melmosi, ma si comporta bene anche su fondi compatti, dove non si percepisce il tacchetto, quanto riesce a flettersi, senza essere debole.

Con tutta la sicurezza di appoggio che offre, occorre ricordarsi di stare attenti ad appoggiare il piede su lastre rocciose, se umide: la scarpa tiene se si appoggia durante lo svolgimento di un passo sciolto, ma se si va in fase di spinta, come normale, si scivola.

Comportamento

La Runventure 2 era una scarpa road-to-trail dal carattere “easy”: la mettevi ai piedi, la sentivi ariosa, leggera, la scarpa giusta per assecondare un passo tranquillo, e risultare agile e reattiva quando serviva. La scarpa giusta per affrontare i single-track corribili dal fondo argilloso che attraversano boschi in un divertente sali scendi poco impegnativo, rilassante per le gambe e per lo spirito….

La Runventure 3 è una bestia da Up’N’Down-Hill che non ha paura di sporcarsi nel fango!

Non è una scarpa che ti regala un surplus di spinta, occorre metterci il proprio per andare veloci. Ma la geometria zerodrop dell’intersuola, flessibile e reattiva, permette ampia capacità di movimento e “copiatura” del fondo, che aumentano il controllo del passo, coadiuvata da una suola molto efficace. Anche la flessibilità del contrafforte tallonare, anche se non trasmette sicurezza perché non ha una stretta tenace, ti fa sentire più libero nei movimenti, e più di una volta ho potuto trarne vantaggio, quando qualche sasso su cui appoggiavo il piede si staccava dal fondo, obbligandomi ad acrobazie di salvataggio…

Se andare in discesa è un divertimento, nell’andare in salite si sente di non perdere mai l’efficacia della spinta, grazie ad una superficie di appoggio ampia, ed una suola che permette di spingere e anche di non scivolare in tratti fangosi in salita, dove poche altre scarpe riescono ad essere quasi così efficaci-

La Topo Athletic Runventure 3 è una scarpa per atleti in forma che vogliono e possono spingere l’acceleratore su percorsi di breve e media distanza caratterizzati da un livello tecnico che richiede la capacità di esprimersi a livelli acrobatici e dove occorre un mezzo che dia sicurezza di appoggio ed ampia capacità di assecondare i movimenti del piede e della caviglia.

Il suo terreno sono le Mud Race, le OCR, le Skyrace. Ma si può anche usarla per farci una camminata spensierata nel bosco in una piovosa giornata d’autunno.

Topo Athletic MTN Racer

Topo Athletic Terraventure 2

Topo Athletic Ultraventure