PCA Affinity

La Hoka One One Torrent 2 conferma di esser nata così bene, che dopo due anni, in questa nuova versione ,cambia giusto un po la tomaia, e mantiene le sue ottime qualità di scarpa con cui si entra subito in confidenza e con cui è piacevole correre.

Caratteristiche:

Peso 265gr / 215gr versione femminile

Differenziale tacco punta 5mm (23/18 versione maschile, 21/16 versione femminile)

Tomaia

A livello estetico il disegno della tomaia della Hoka One One Torrent 2 è stato semplificato, ed il risultato è un look persino elegante.

La tomaia è fatta con un tessuto derivato dal riciclo delle bottiglie in plastica, veste leggera sul piede, ma non in maniera debole; al tatto è simile a quello della Hoka One One Clitfon 6, ma si percepisce subito che è un tessuto più resistente, calibrato per un uso più stressante, senza per questo essere da meno in capacità di traspirazione.

L’areazione interna è minore, rispetto ad una Clifton o della Rincon, a causa della presenza del rivestimento in TPU protettivo perimetrale, ed anche dei soffietti in tessuto che collegano lateralmente la ben imbottita linguetta para lacci.

Il sistema di allacciatura è tradizionale, con lacci piatti in tessuto, non elastici, e con i bordi della tomaia alti sul collo del piede. Basta poco per creare una compressione completa che tiene ben ferma la scarpa sul piede, che comunque dovrà essere ricalibrata una volta sui sentieri: poiché in questa scarpa si tende a sentirci come in un modello stradale, si tende ad allacciarla bene ma non abbastanza per quel che serve una volta arrivati sui sentieri. Raggiunta la misura necessaria, non ci sono situazioni in cui si senta il piede scivolare in avanti, o lateralmente.

L’aumentata capacità del sistema di allacciatura è forse l’unica sostanziale differenza, e quindi miglioria, rispetto alla versione precedente.

La calzata risulta molto stabile, con una soletta interna ben profilata che si appoggia ai bordi rialzati e sagomati dell’interusola. E grazie anche ad un contrafforte tallonare ottimamente profilato, con una conchiglia interna molto arrotondata che va rastremandosi verso l’alto, seguendo le forme del piede; e alla stessa maniera il collarino e la linguetta posteriore fasciano il piede stabilmente ma senza farsi sentire, grazie ad imbottiture discrete.

Hoka One One Torrent 2 contrafforte tallonare

Si, la Hoka One One Torrent 2 conferma questa sua natura di scarpa che fa sentire il piede.. nudo, libero.

Hoka One One Torrent 2 puntale

La zona dell’avampiede è quella più ampia tra i modelli Hoka One One, per questo anche la mia preferita: compatta ma senza comprimere le dita dei piedi, con spazio per l’alluce di muoversi lateralmente, senza andare a premere né contro l’indice né contro la tomaia, che in quella zona presente un puntale protettivo più esteso, il cui materiale plastico flessibile che non va mai a contatto con le dita. Il tessuto comprime in maniera corretta la parte laterale del piede, sull’osso dell’alluce, e non risulta vuota nella zona mediale.

Intersuola

L’intersuola della Hoka One One Torrent 2 mantiene misure e geometrie, ed il materiale PROFLY che combina due strati di gomma ben distinti anche dalla colorazione: quello inferiore è più morbido di quello superiore a contatto col piede, dotato di maggior consistenza – cosa utile anche perché il profilo laterale rialzato e sagomato funziona come un supporto della calzata, contenendo meglio il piede.

Inoltre questo strato è dotato di capacità reattiva che rende più efficiente il momento di spinta anteriore, non lasciando che le dita si infossino nella gomma facendo disperdere la forza impressa. Cosa che aumenta anche la capacità di stare sulle punta in salita, dove è facile procedere con questa Hoka One One Torrent 2, ben piantata sul fondo.

Hoka One One Torrent 2 ammortizzazione

La corsa risulta vivace e piacevole, anche a ritmi bassi.

L’impatto a terra è ben assorbito, naturalmente senza essere piacevolmente cuscinoso come avviene con una Speedgoat (in una scala da 1 a 5, se la Speedgoat è 5, la Torrent è 3) ma fornisce una risposta reattiva che meglio promuove un passo veloce.

L’ampia superficie di appoggio aiuta a dissipare l’impatto a terra e stabilizzare il passo durante la transizione tacco-punta, resa efficace come quella di un modello stradale, grazie ad un rocker non troppo accentuato ma ben bilanciato. Nel modo di scivolare sul fondo sembra una Hoka Rincon.

Buona la capacità di assorbire il profilo del fondo, che compensa la non elevata capacità torsionale dell’intersuola. La geometria del differenziale di 5mm permette ottima mobilità della caviglia, e quindi di atterrare, anche in discesa, con qualsiasi zona della pianta e di avere sempre un appoggio equilibrato che facilità un ottimale ripartenza del passo, in agilità. E’ molto divertente scendere con brio, saltellando, sempre di avampiede, nei single-track stretti e sassosi. Ed è piacevole scendere con calma, poggiando di tallone, lungo aperti tratturi sassosi.

L’intersuola della Hoka One One Torrent 2 non è dotata di piastra protettiva nella parte interiore, grazie alla capacità dei due strati di gomma di assorbire discretamente il fondo e isolarlo dalle sensazioni negative trasmesse, senza tuttavia rendere il piede incapace di percepire la situazione. Forse i più lenti, aumentando anche la distanza, possono risentirne la mancanza con l’aumentare della stanchezza… Ma trailer con esperienza e piede ben rodato, non avranno problemi a percorrere 40 e più km.

Suola

La suola della Hoka One One Torrent 2 è la stessa del modello precedente, che aveva ed ha un ottimo comportamento su tutti i tipi di fondo e situazioni; è stato giusto modificato il disegno dei tasselli perimetrali, più larghi rispetto alla precedente versione: dovrebbero fornire maggior capacità di controllo frenato nei cambi di direzione, specie in discesa.

Conclusione

La Hoka One One Torrent 2 è una scarpa leggera e poco voluminosa che riesce ad essere molto agile, con un buon livello di ammortizzazione e una capacità reattiva che la rendono molto adatta a corridori preparati che hanno bisogno di una scarpa veloce per affrontare medie e lunghe distanze, anche con importante dislivello, su con percorsi tecnici e fondi molto dissestati; ed può essere una scarpa comoda anche per corridori gaudenti per affrontare piacevolmente brevi e medie distanze negli allenamenti

Ottima la relazione qualità-prestazioni-prezzo.

Migliori Scarpe da SkyRunning

Hoka One One Evo Mafate 2