PCA Affinity

Il materassino gonfiabile non è un accessorio utile solamente per avere un morbido appoggio per dormire, ma svolge anche una certa funzione di isolamento termico dal fondo, dipendentemente dal suo spesso. E dalla sua struttura.

Ho preso in esame tre diversi modelli di materassino gonfiabile:

  • il materassino Klymit Inertia X Frame, che pesa 260gr, ed ha uno spessore di 3.8cm
  • il materassino Camp Essential Light Mat, che pesa 315gr ed ha uno spessore di 3cm
  • il materassino Ferrino Air-Lite Pillow, che pesa 640gr ed ha uno spessore di ben 12cm

 

Isolamento termico

A livello di isolamento termico, il Ferrino Air-Lite ha una capacità maggiore, dovuta al suo importante spessore. Tuttavia il Camp Essential Light Mat riesce ad isolare meglio rispetto al Klymit Inertia, anche se è più sottile, a causa del fatto che la struttura del Klymit Inertia X Frame presenta aree prive di “camera d’aria” che lo rendono così leggero.

Comfort

L’estrema leggerezza  si paga in termini di comfort: dormire sul Klymit necessità di riuscire a trovare e mantenere la posizione giusta, mentre sul Camp Essential Light Mat si riesce a stare sufficientemente bene anche su un lato del corpo.

Beh, non serve spiegare il comfort che si prova sul Ferrino Air-Lite, che non solo è più spesso, ma anche molto più largo, e la cui struttura accoglie bene il corpo; ed il cuscino, oltre ad essere confiabile, ha anche un imbottitura in gommapiuma, bello sostenitivo, permette di sdraiarsi di lato anche con una certa stabilità della cervicale che facilita il riposo.

E sono rimasto sorpreso dalla facilità con cui si gonfia: le valvole del Ferrino Air-Lite sono fatte per essere usate con la pompa, ma sono riuscito a gonfiarlo “a bocca” con molta più facilità di quanto mi aspettassi.

Certo, il comfort si paga non solo in fatto di peso, ma anche in fatto di ingombri: il Ferrino Air-Lite non entra all’interno dello zaino da 25L – come il Camelbak Octane 25 – se non nel caso in cui non si usi la tenda, e a quel punto si piega il materassino per farlo entrare nel vano porta vescica idrica a formare uno strato morbido contro lo schienale. MA non avrebbe senso portare un materassino così ingombrante e pesante se si una un Camelbak Octane 25: è uno zaino da velocità, quindi leggerezza….

Il Ferrino Aiur-Lite può trovare spazio nel Ferrino Agile 25, la cui sacca è più capiente di quella del Camelbak Octane 25.

Confronto della larghezza dei tre mterassini: il Ferrino Air Lite Pillow è un vero e proprio lettino!
Conclusioni

Insomma, tre materassini gonfiabili molto diversi, che privilegiano diversi aspetti dell’attività outdoor.

Il Klymit Intertia X Frame, col suo poco ingombro e leggerezza, è un materassino gonfiabile adatto più ad un attività molto veloce, di atleti ben preparati che hanno bisogno di poche ore di riposo, e magari con soste in bivacco, dove la temperatura del suolo è meno fredda.

Il materassino gonfiabile Ferrino Air-Lite è più pesante e ingombrante degli altri, ma è molto molto molto più confortevole, con quel cuscino che veramente offre support e comfort per trovare la posizione ottimale per riposare. Che figata!  E’ il più indicato per escursionisti che non cercano la prestazione pura del fastpacking ma il piacere del trekking,  e che hanno bisogno di passare buone ore di sonno in comfort e spensieratezza per smaltire la fatica accumulata e ricaricarsi al meglio per la giornata da passare.

Il Camp Essential Light Mat è un materassino gonfiabile che offre buon compromesso di peso ingombri e comfort, migliorabile se si usa un telo termico di quelli più spessi per migliorare l’isolamento dal fondo, nel caso faccia freddo.