PCA Affinity

La Saucony Excursion TR 14 GTX è una scarpa da trail, anche un po da running dai, alla vecchia maniera: 15 anni fa avrebbe potuto essere tra le migliori scarpe da trail running per esprimere la performance sulle lunghe e lunghissime distanze.

Allora le scarpe da trail running erano per lo più scarponcini da trekking alleggerite. Una delle più diffuse era la Salomon XA Pro…

Io non mi ricordo della prima versione della Saucony Excursion… Quando ho iniziato a correre probabilmente era alla versione 4, e visto l’evoluzione delle scarpe, già non veniva più considerata scarpa da trail running, considerando che in catalogo c’erano già le prime Peregrine e le Kinvara TR, scarpe molto molto differenti nell’impostazione, vere corsaiole!

Tomaia

La Saucony Excursion TR 14 GTX, al confronto delle scarpe di 15 anni fa, sarebbe stata considerata una scarpa da running declinata al mondo del trail, leggera, con la sua tomaia con impostazione da scarpa da corsa, fatta con un tessuto mesh traforato e arioso rinforzato con layer di pelle. Anche il puntale è costituito da uno strato di tessuto di rinforzo… cucito sulla tomaia! ohh, oldstyle!

Il tessuto mesh utilizzato sembra proprio quello che veniva utilizzato nelle scarpe running una decina di anni fa, ma molto più fine e leggero, quasi inadeguato a resistere ad un uso outdoor… se non fosse per l’inserimento della membrana in Gore-Tex che riesce a sopperire alla sua debolezza costituzionale, oltre a fornire un ottima difesa contro le infiltrazioni di umidità esterna.

Linguetta Para lacci

Per aumentare la protezione, la linguetta para lacci è ampia e ben imbottita, e lateralmente è collegata con dei soffietti di tessuto ai bordi del sistema di allacciatura, a creare così una struttura molto stabile e protettiva.

Certo, l’acqua può penetrare dai bordi del collarino, se non si usa una ghetta… comunque la capacità protettiva del Gore-Tex permette di passare asciutti attraverso prati di erba umida; ed anche in caso di immersione del piede in un ruscello, per imbarcarne parecchio deve proprio finirci fino alla caviglia e restare sotto per un tempo considerevolmente più lungo di quanto accade con scarpe normali.

Contrafforte tallonare

Il contrafforte tallonare è dotato di una conchiglia abbastanza rigida, la zona è discretamente imbottita, così come anche il collarino, che si stende bene sui lati della caviglia grazie alla compressione della tomaia dovuta al sistema di tiranti che sono inseriti nel tessuto e che costituiscono gli ultimi occhielli del sistema di allacciatura: questa è una soluzione tecnica molto “antica”, pur sempre efficace.

Saucony Excursion TR 14

Calzata

La calzata e’ ben fasciante, quasi spartana, discretamente comoda, con le dita dei piedi ben raccolte in un puntale molto molto compatto, tipico dell’era pre-barefoot running che si diffuse una decina di anni fa, che ha contribuito a rivedere il modo di costruire la parte anteriore della scarpa.

La Excursion TR 14 GTX sembra più leggera di quello che pesa veramente, e il suo essere poco voluminosa fa sentire di poter andarci agili sui sentieri.

Intersuola

L’intersuola della Saucony Excursion TR14 GTX è fatta con un materiale molto denso, che rende questa scarpa rigida, solida nell’appoggio a terra, con una bella struttura mediale fornita di un “ponte” in materiale plastico che sostiene l’arcata del piede. Ha un impostazione neutra ma la sua struttura la rende anche stabile, non dico capace di fornire supporto anti pronazione, ma considerando che nell’uso off-road questi supporti non sono efficaci come nella corsa “più regolare e ripetitiva” su strada, beh, posso dire che comunque la stabilità di questa Excursion TR 14 ci si avvicina.

Saucony Excursion TR 14

L’intersuola non fornisce sensazione di dolcezza d’impatto a terra, ma una concreta e soddisfacente sensazione di poter schiacciare il fondo sotto i piedi. Molto protettiva.

Una struttura d’intersuola così rigida con un materiale compatto non è il massimo nel copiare il profilo del fondo e fornire un appoggio a terra pieno e comodo, di quello che riesce a “perdonare” errori di appoggio quando si è stanchi… E’ una scarpa che richiede sempre impegno, attenzione, ma grazie all’elasticità del materiale – che non fa disperdere la forza impressa – riesce anche a dare molta soddisfazione se si è capaci di tenere un ritmo di corsa sempre energico, tipo marcia militare: non veloce, ma vigoroso.

Suola

La suole è fatta con la gomma TR 900m presenta tasselli profondi tipici da scarponcino trekking, molto grossi e solidi. Resistenti. E’ una suola versatile, naturalmente occorre attenzione su fondi rocciosi bagnati, sempre bene pestare lo sporco, non correre e curvare su fondi coperti di foglie bagnate con sotto non si sa che cosa….

Conclusioni

La Saucony Excursion TR 14 GTX è una scarpa da escursionismo, anche svelto, adatta ad un utente ben preparato, in forma, che cerca una scarpa solida e protettiva, leggera ed anche reattiva, per affrontare con brio lunghe percorrenze plurigiornaliere.

Solida e conveniente, un vero affare.