PCA Affinity

La Villnösser Brillenschaf è la razza ovina più antica dell’Alto Adige, famosa per il manto bianco su cui contrastano un orecchio scuro per metà e due cerchi neri intorno agli occhi, da cui deriva il loro soprannome di “pecore con gli occhiali”.
È una razza in via d’estinzione, preservata grazie alla passione degli abitanti locali che l’hanno gelosamente custodita.

Queste pecore hanno anche una importante funzione nell’ecosistema delle Dolomiti. Brucando sia le erbe in alta quota sia quella dei prati più a valle, aiutano a mantenere il sottobosco e i pascoli fin sotto le rocce, senza distruggere il terreno grazie alla loro struttura agile simile a quella di una capra.

L’utilizzo di tecnologie ibride basate su materiali naturali e il sostegno alla economia di montagna fanno parte della cultura di Salewa.
Da alcuni anni la lana delle Villnösser Brillenschaf, che in gran parte restava inutilizzata e veniva buttata via, viene acquistata e lavorata da Salewa, che la utilizza per le proprie imbottiture tecniche come il TirolWool® Responsive.

In questo modo un materiale di scarto è diventato una preziosa materia prima che contribuisce all’economia locale della Val di Funes.

Il nuovo reportage “Made in South Tyrol“ di Altripiani.org realizzato da Giacomo Frison e Glorija Blazinesk racconta questa speciale collaborazione tra Salewa e gli allevatori delle Villnösser Brillenschaf: https://www.salewa.com/it-it/made-in-south-tyrol