PCA Affinity

Di seguito abbiamo selezionato delle Scarpe Running per Allenamento, le “daily trainer”, come le chiamano gli anglosassoni.

Che poi è brutto dire “allenamenti”. “Vado ad allenarmi”. Capita anche a me, quando mi dico che magari domani ho bisogno di fare un po di questo “lavoro” specifico, alternandolo a quell’altro tipo di “lavoro”. Se ci pensi bene è un po triste. Devo fare ton in tot tempo, devo mantenere tot velocità, etc etc etc. Farsi le schede, con gli acronimi che identificano il tipo di allenamento da fare…

Questa non è corsa.

La corsa dovrebbe essere fine a se stessa. Gioia che si esprime e si nutre di salti. Un gioco

Perché in fondo la corsa non è altro che un saltare in avanti.

Poi noi nel mezzo ci abbiamo messo una linea di partenza ed una di arrivo. E invece di giocare, lavoriamo…

Ma a volte dobbiamo anche farlo. Siamo costretti a farlo. E non solo perché abbiamo ambizioni, per quanto importanti nel proprio piccolo. Ma perché è quanto ci serve per raggiungere quello stato in cui poter godere della sola gioia del correre.

Ci sta che negli ultimi tempi siamo stati un po schiacciati dalla vita, abbiamo messo su qualche kg, siamo stati fermi, per vari motivi… e allora riprendere a correre è faticoso. E per evolvere e tornare a brillare, può serve a molto una cazzo di tabella.

E anche un paio di scarpe. Anche più di uno, a volte.

Ma a volte basta una “daily trainer”.

Le “daily trainer” sono quelle scarpe con cui un runner evoluto o in fase di evoluzione può correre tutti i giorni variando tipo di lavoro da svolgere, ma sempre e comunque un lavoro basato su un certo impegno fisico, magari intervallato da pause di recupero. O giorni in cui si deve fare un allenamento anche lento, ma fatto comunque con “leggerezza” di passo.

Non sono scarpe per corridori pesanti (che è un po diverso dall’essere sovrappeso) che vanno con passo lento, e che quindi necessitano di un elevato grado di ammortizzazione per proteggere le articolazioni dagli shock di impatto.

Sono scarpe leggere, più rigide, strutturate, che permettono di andare ben sotto i 5″ al km, e che permettono anche ritmi di poco più lenti, ma fatti a passo fresco, leggero.

Comode da indossare, ma anche ben capaci di darti quella sensazione di avere ai piedi qualcosa più … performante, scattante.

Le scarpe prese in considerazione in questo test hanno caratteristiche abbastanza simili per quanto riguarda peso, spessore dell’intersuola, ampiezza della pianta d’appoggio, dotate di diverse tecnologie che permettono di facilitare l’esecuzione del passo per risultare anche meno stancanti.

Di ognuno è disponibie una recensione. Di ognuna abbiamo voluto dare dei giudizi su diversi aspetti, nelle schede successive.

Giudizi espressi senza fare la classica tabella comparativa con i voti di ogni caratteristica messi accanto, ed un totale finale dato dalla somma di questi, che poi quella col totale più alto sembra la migliore….

Per evitare di fare una tabella comparativa, abbiamo deciso di prendere alcune caratteristiche e di annotare a che livello è ogni scarpa in quella qualità. Livello che non è espresso tramite un voto numerico, ma un segno di intensità.

Nelle schede di valutazione non sono presenti le Asics GT 2000 9 e la Brooks Adrenaline GTS 21: queste due sono da considerarsi versioni con supporto anti pronazione della Asics Cumulus 22 e della Brooks Ghost 13. I ”voti” sono gli stessi, aumenta la capacità stabilizzante del passo e la tenuta al tallone.

L’ordine dell’elenco scarpe segue il principio di pubblicazione della recensione.

 

Saucony Ride 13  – Recensione

Brooks Adrenaline GTS 21  –  Recensione

Hoka One One Clifton 7 – Recensione

Asics GT 2000  9  – Recensione

Asics Gel Cumulus 22  – Recensione

Brooks Ghost 13 –  Recensione

Topo Athletic Ultrafly 3  – Recensione

Mizuno SkyRise  –  Recensione

New Balance 880 v10   – Recensione

Asics EvoRide  –  Recensione

CALZATA: COMFORT

CALZATA: PERFORMANCE

STABILITA’ TALLONE

LEGGEREZZA AL PIEDE

MORBIDITA’ INTERSUOLA

PROPULSIONE
AMMORTIZZAZIONE

FLUIDITA’ DEL PASSO

STABILITA’ DEL PASSO

PIACEVOLEZZA DEL PASSO

COMODITA’ PASSO VELOCE

COMODITA’ PASSO LENTO