PCA Affinity

La Mizuno Wave Sky 4 è un aggiornamento sostanziale della precedente versione, che avevo provato nel 2019, e che mi aveva sorpreso per la sua elevata capacità ammortizzante e la notevole comodità della tomaia, che la rendevano la miglior scelta, tre le scarpe della categoria A3, per i corridori pesanti che procedono ad un ritmo lento. Comunque una scarpa confortevole per tutti.
Gli aggiornamenti di questa versione riguardano l’intersuola e la tomaia.
Il risultato è una scarpa dall’elevata capacità ammortizzante, ma dotata di maggior stabilità del passo e della calzata.

Caratteristiche:

Peso: 335gr / 275gr versione femminile
Differenziale : 10 mm
Spesso intersuola: 33 / 23
MAteriale intersuola: Mizuno Enerzy + Mizuno U4icx + XPOP
Tecnologia intersuola: Foam Wave
Suola gomma X10

Intersuola

L’intersuola della Mizuno Wave Sky 4 mantiene la stessa struttura della versione precedente, con la tecnologia Foam Wave formata dalla particolare intersecazione ad onde dei due strati di gomma a diversa densità, che contribuisce, insieme al differenziale tacco-punta di 10mm, a fornire una particolare dinamica che accompagna il movimento rullato.


In queste versione la novità è data dal fatto che lo strato di gomma inferiore è costituito con la mescola Mizuno Enerzy Foam, l’ultimo composto di Casa Mizuno.

L’Enerzy Foam è una gomma morbida dotata di maggior ritorno di energia rispetto alle altre prodotte da Mizuno, cosa che rende soffice il contatto a terra e dinamico il passo.

Allo stesso tempo questa risposta più energetica riesce a dare un tono più stabile alla scarpa durante lo svolgimento del passo, perché si affossa meno sotto il peso della caduta del corpo che viene ben assorbita dal cuscinetto XPOP inserito sotto al piede, e ne canalizza al meglio la risposta rimbalzante.

Questa maggior stabilità e dinamicità si riflette in un miglioramento dell’efficienza del passo, cosa che sulla lunga distanza significa minor dispendio di energie, e quindi anche miglior recupero.

Tomaia

L’aggiornamento della tomaia della Mizuno Wave Sky 4 riguarda non solo il tessuto, ma anche il sistema di allacciatura, il taglio del collarino, la struttura della talloniera.


La tomaia della precedente versione vestiva in modo molto dolce e confortevole, molto confortevole. Ma forse era un po troppo morbida…


La linguetta para lacci è parte integrante di un una struttura di tessuto che forma un calzino interno che migliora la capacità contenitiva della tomaia.


Il collarino è caratterizzato da un taglio più dritto e che fascia più alto sulla caviglia.


Il penultimo occhiello del sistema di allacciatura è spostato in basso sul collo del piede, a dar tiro ad un layer plastico (rosso in queste foto) – non presente nella precedente versione – che comprime la tomaia sui lati del piede che determina una calzata molto più stabile e rassicurante.

Questa tomaia permette – costringe! – il piede a restare sempre ben allineato con la scarpa.

Suola

è rimasta identica alla precedente versione, con la placca posteriore interna di gomma più rigida che stabilizza meglio la rullata. E’ dotata di buon grip e ottima resistenza all’usura.

Comportamento

La Mizuno Wave Sky 4 si appoggia in maniera delicata al  terreno, grazie alla particolare conformazione dell’intersuola che al tallone presenta un profilo elaborato, sfuggente, he facilita il momento del contatto. Si percepisce da subito che la caduta viene assorbita in maniera profonda dall’intersuola, col piede che poi si distende ben sostenuto nella parte mediale e quindi appoggia l’avampiede senza caricare le dita per ripartire con molta facilita.

E’ una rullata piacevole, nel contatto col fondo e nel modo con cui accompagna il piede.

La tomaia si sente, con una presa tenace al tallone e intorno alla caviglia, con il tessuto che comprime la zona dell’alluce mantenendolo ben centrato.

Comodità e sicurezza, è quello che si prova correndo con questa scarpa.

Conclusioni

Beh, un evoluzione che fa crescere questa Mizuno Wave Sky 4, rendendola più completa, ancor più capace di soddisfare le richieste dei corridori – anche quelli più pesanti – che vogliono procedere con passo calmo, ben ammortizzati sotto al tallone e ben stabili durante lo svolgimento del passo.

 

Visita il sito MIZUNO