PCA Affinity

Kayland produce molti modelli di calzature dedicate alle attività outdoor, da quelle più leggere a quelle più impegnative. Nessun modello da trailrunning. Per questo non conoscevo il marchio Kayland.

Ma come mi sono messo sul web alla ricerca di scarpe da sped hiking, ecco apparire Kayland.

Con la serie Alpha: diversi modelli che si differenziano per il taglio low, mid o alto, e per il tipo di tessuto adottato nella tomaia: classica pelle scamosciata o nabucco dotata di membrana GTX o tessuto Knit, dotato o meno di membrana GTX.

Tutti i modelli sono costruiti sulla stessa struttura intersuola fatta con gomma Eva d doppia densità, ed una suola Vibram Multiverse caratterizzata da un puntale che ricorda molto la tipica costruzione delle suole da scarpe da “approach”, “avvicinamento” alla montagna vera e propria, da percorrere anche su vie ferrate…

Penso quindi che la Kayland Alpha sia ulteriormente trasversale nell’utilizzo, non solo in quanto permette di essere usata come scarpa da hiking/trekking veloce, ma anche da climbing

Tomaia

La tomaia della Kayland Alpha Knit è fatta con tessuto “knitted” lavorato a maglia. Non è la prima volta che indosso calzature fatte con tessuto knitted, diversi modelli di scarpe running adottano il knit, che offre un look molto tecnologico ed una calzata comoda. Ma nessuna scarpa da trail running adotta il knit, dello stesso tipo utilizzato per le scarpe running stradali: è un tessuto comodo elastico ma anche più fragile…

KAYLAND ALPHA KNIT

Ma il tessuto knit utilizzato in questa Alpha è di tutt’altra categoria! è più spesso, si percepisce al tatto  una maggior consistenza che poi si traduce – sul campo – in capacità di resistere e mantenere la sua struttura e capacità di contenimento, per quanto l’uso sui sentieri sia molto più usurante.

Nonostante sia spesso, riesce ad essere traspirante, arioso, e a riuscire a non restare bagnato quando è a contatto con l’umidità: ho attraversato campi di erba alta bagnata, uscendone con la sensazione di stare asciutto! Durante l’inverno, e con le piogge, con i sentieri bagnati e fangosi, mi è capitato quindi di ritrovarmi i piedi bagnati, ma non ho mai sofferto la sensazione di sguazzare nel bagnato perché la tomaia riesce a drenare bene l’acqua.

Il puntale è ampiamente rivestito con un materiale plastico molto flessibile ma ben capace di proteggere le dita dei piedi dagli urti.

Il contrafforte tallonare è privo di imbottiture ed è privo anche di una conchiglia interna , tutta la sua struttura è dovuta al guscio esterno, che comunque è molto flessibile.

Sistema di allacciatura

La Kayland Alpha Knit ha un sistema di alacciatura del tipo  quick lace e riprende le caratteristiche tipiche delle scarpe da hiking/approach, con gli occhielli che si protraggono per tutta la lunghezza del collo del piede fin quasi sopra le dita.

Molto facile da regolare, non soffre del tipico difetto di tirare troppo sul collo del piede, come accade nella calzature da trail running, forse perché ci sono appunto più occhielli e più ravvicinati tra di loro, cosa che permette quindi una tensione più “armonica” ed anche meno pressione sul collo del piede, ben protetto da una linguetta para lacci dotata di soffietti laterali che la uniscono alla tomaia formando un semi calzino.

Il collarino fascia alto sulla caviglia , passa giusto sotto il malleolo e non sola troppo sul collo del piede

 

 

Calzata

La Kayland Alpha Knit è una scarpa che si calza facilmente, che accoglie molto bene il piede, fascia il piede senza creare punti di pressione, anche senza essere dotata di imbottiture interne nella struttura del contrafforte tallonare, risulta molto piacevole da indossare, leggera sul piede, con ampio spazio per le dita, sia perimetralmente che verticalmente.

Sembra di avere ai piedi una scarpa molto molto leggera, agile, nonostante alla bilancia pesi (in taglia US10) 335gr.

La soletta interna è molto fine e non ha un disegno particolarmente conformato, ma la seduta risulta comunque piacevole e ben piantata. La scarpa offre una sorprendente sensazione di contatto a terra nella parte anteriore, con le dita che sentono bene il fondo. Una sensibilità che risulta molto utile.

 

Intersuola

L’intersuola della Kayland Alpha Knit  è costruita con gomma Eva a doppia densità. Penso che questa doppia sia riferita :  pensa che le due differenti densità si riferiscono ai due cuscinetti- anteriore e posteriore – che sembrano avere una diversa rigidità: maggiore densità nella parte anteriore, per fornire maggiore protezione in considerazione del minore spessore; minore densità sotto al tallone, per fornire una maggior capacità di assorbire il momento dell’impatto a terra del tallone.

La Kayland Alpha Knit non è certo una scarpa ammortizzante come lo possono essere le scarpe da trailrunning, anche quelle più leggere e performanti da skyrunning: offre un contatto solido col fondo, tipico delle scarpe da trekking, ma offre anche un certo livello di compressione dell’intersuola sotto la caduta del tallone, che riesce a mitigare l’impatto a terra, senza far sentire contraccolpi al ginocchio, favorendo anche la rullata del passo, che risulta molto piacevole nello svolgersi, fornendo comunque un appoggio sempre solido, e anche molto sensibile all’avampiede.

KAYLAND ALPHA KNIT

L’avampiede risulta ben caricato al momento della spinta, cosa che favorisce il passo ma può risultare affaticante, sulle lunghe distanze, se non si è dotati di un piede ben allenato. Bene quindi non esagerare nelle percorrenze i primi tempi, limitarsi ad una quindicina di km al giorno. Quando si è ben rodati, si può spingere fino a percorrenze sui 30km, anche con dislivelli importanti.

 

Suola

La suola Vibram tasselli esagonali multidirezionali , divisi a loro volta in tre tasselli che risultano molto elastici. La mescola è molto resistente all’usura, dopo 350km non presenta segni di usura! E’ una suola duttile, che sa ben adattarsi a tutti i tipi di fondo, e si è comportata bene sul bagnato, persino su mattonelle di marmo bagnate riesce a darti sicurezza del passo!

KAYLAND ALPHA KNIT

La trazione è ottima, e la flessibilità della pianta d’appoggio, anche ai bordi dove i tasselli sporgono verso l’esterno, fornisce la giusta capacità di copiare il profilo del fondo, mantenendo il controllo sempre elevato.

Mi è capitato di scivolare sulla superficie di massi bagnati, quando le prime piogge hanno  “inzuppato” quella patina di polvere seccata durante l’estate: situazione che mette in crisi tutte le suole.

 

Comportamento

Sarà per la sua leggerezza, sarà per la pianta di appoggio di dimensioni ridotte, che la Kayland Alpha Knit risulta essere una scarpa molto agile e ben capace di accompagnare un passo svelto, anche marcia spinta, su tutti i tipi di fondo. E’ una scarpa ben capace di districarsi sulle asperità del fondo, proteggendo bene il piede senza togliere sensibilità del fondo. La sua capacità di flettere in tutte le direzioni, che si esprime al massimo della parte anteriore,  risulta molto utile nei passaggi anche “alpinistici”, dove il puntale della suola, con quella estesa base di appoggio, aiuta appoggi estremi e spinta efficace.

Analisi per aspetti

Comfort / Calzata

La tomaia è snella, poco imbottita, ma veste in maniera molto confortevole sul piede, avvolgendolo con un bel tocco che ti fa sentire subito a proprio agio e a fidarti della sua tenuta, che non viene a mancare in nessuna situazione. Voto: 8

Stabilità

La Kayland Alphaknit è una scarpa per appoggio neutro, non è dotata di strutture stabilizzanti nell’intersuola se non una particolare conformazione della suola – fatta in materiale molto rigido – che nella zona dell’arcata del piede va a formare una struttura di sostegno per la scarpa stessa. Voto: 8

Flessibilità

L’intersuola della Kayland Alpha knit è molto flessibile e dotata di buona capacità torsionale senza per questo risultare destrutturata e instabile durante il passo. Permette di affrontare con agilità tutte le situazione. Voto: 9

Ammortizzazione

La Kayland Alpha knit è una scarap che ha un intersuola non tanto spessa, fatta con una gomma solida, che ammortizza il passo efficiente e leggero, ma non si può dire sia una scarpa morbida al momento dell’appoggio a terra. Voto: 7

Allacciatura

Il sistema quick-lace è facile da gestire, e si riesce anche a trovare una giusta compressione ad ogni occhiello, tirando la stringa ad ogni sezione. La linguetta para lacci offre una protezione adeguata da non far sentire mai la pressione della stringa sul collo del piede. Voto: 8

Protezione

La tomaia è dotata di un puntale rigido molto protettivo, l’intersuola è priva di piastre di protezione sotto l’avampiede, e – non avendo ha uno spessore esagerato- permette al piede di sentire il fondo. Ma non è mai capitato di soffrire questo contatto a terra molto sensibile, il materiale di cui è fatta l’intersuola è ben capace di filtrare le asperità. Voto: 8

Trazione

La suola Vibram è molto resistente, ha un tipo di tassellatura destinata ad un uso polivalente, poco adatta a situazione fangose.  Voto: 8

Impermeabilità/traspirabilità

Questa scarpa non è dotata di membrana impermeabile, eppure il tessuto della tomaia riesce a isolare il piede dall’umidità leggera: attraversando un sentiero con erba alta e bagnata di prima mattina, non si sente la scarpa inzupparsi di acqua come può succedere in altre scarpe da corsa dotate di questo tipo di tecnologia. Il piede respira abbastanza bene, non si soffre il caldo. Voto: 7

Versatilità

La Kayland Alpha Knit è una scarpa che, per quanto “spartana”, riesce ad essere anche confortevole, e esteticamente bella e poco invadente, può esser portata anche nella vita di tutti I giorni. E’ adatta a medie lunghe distanze per persone in peso forma e buone capacità fisiche, non per persone sovra peso. Voto: 8

Durata

Dopo 300km di percorrenza, tomaia, intersuola e suola sembrano ancora nuove, non mostrano segni di usura, la tomaia nemmeno segni di deformazione dovute anche al fatto di essere state usate da differenti persone, ognuno col proprio differente piede e modo di eseguire il passo. Voto: 10

 

Visita il sito KAYLAND per conoscere altri modelli speed hiking

 

 

GUIDA SCARPE TREKKING SPEED HIKING FAST PACKING