PCA Affinity

Le calze FLOKY – da running, trekking, pilates, yoga e le calze posturali – sfruttano i principi della Biomeccanica applicata per portare benefici impensabili per una semplice calza, capace di migliorare la prestazione atletica e allo stesso tempo di prevenire l’usura del corpo e gli infortuni durante l’attività fisica grazie ad applicazioni serigrafiche innovative.

Ho avuto modo di provarle per diverso tempo. Con diversi tipi di scarpe, in diverse situazioni di “lavoro” della corsa. Premettendo che io per fortuna non ho problemi muscolari su cui intervenire, ho avuto comunque il piacere di scoprire diversi effetti di cui racconterò dopo la descrizione e le funzioni della calza descritte da Floky.

FLOKY RUN UP

La calza running Floky Run up è un prodotto pensato per chi vuole praticare sport agonistico o per uno stile di vita migliore.

La struttura della calza e gli elementi applicati sono configurati in modo da rispettare le funzionalità della gamba e del piede secondo aspetti biomeccanici, circolatori e neurologici, al fine di armonizzare tali effetti fra loro ottenendo un’efficacia terapeutica, preventiva e di incremento delle prestazioni.

Biomeccanica del piede

Il piede non si limita solo a sopportare il peso corporeo in posizione verticale. La sua vascolarizzazione e la relativa innervazione gli consentono di svolgere un ruolo fisiologico importante e la sua struttura osteo-articolare gli consente di adattarsi ad ogni situazione di equilibrio statico o dinamico. Può essere perciò considerato un vero e proprio organo che partecipa attivamente alle sue funzioni. Nonostante gli arti inferiori non usufruiscano della spinta diretta di una pompa pulsante come il cuore, riescono a garantire un buon ritorno venoso grazie principalmente a 2 strutture:

Soletta venosa di Lejars; la contrazione dinamica di questa struttura favorisce l’azione di pompa muscolare e dunque il ritorno del sangue ai distretti superiori.

Triangolo della Volta; una struttura architettonica, situata nella parte più profonda del piede, che contiene le più importanti vene profonde: le vene plantari interne ed esterne. La “spremitura” di queste vene, che avviene ad ogni passo, rappresenta il vero cuore periferico e la più importante funzione vascolare del piede.

Questi sono i principi alla base dello studio del piede, come “organo” vitale per il movimento di ogni singolo individuo, sui quali si basano alcuni degli elementi innovativi introdotti con l’innovativa calza running Floky Run up.

Caratteristiche e vantaggi di Floky Run Up

Le caratteristiche principali che contraddistinguono la nuova calza running Floky Run Up sono:

1 – La stampa antiscivolo è realizzata  per aumentare l’aderenza alla scarpa, senza far muovere il piede al suo interno, riducendo il rischio di storte e aumentando la propriocezione. + STABILITÀ

2 – Gli spessori distribuiti sulla pianta del piede riproducono l’elica podalica favoriscono la movimentazione del piede durante la corsa generando il miglioramento della performance. + PRESTAZIONE

3 – La fascia sulla pianta del piede agisce con una compressione localizzata sulla soletta di Lejars, favorendo il ritorno venoso, in grado di aumentare la potenza del muscolo e riducendo l’affaticamento. + COMPRESSIONE

5 – Le applicazioni serigrafiche laterali sono studiate per sostenere il quinto metatarso, l’osso più sensibile del piede allo stress meccanico, migliorando la postura durante la corsa. + SOSTEGNO

5 – La struttura della calza sulla parte tibiale con la stampa ad effetto elastico meccanico per ridurre le vibrazioni permette di stabilizzare e tutelare la zona tibiale/peronale. + TUTELA

6 – Il Tape System agisce come un secondo tendine, riducendo la vibrazione e preservando il tendine d’Achille da possibili microtraumi ed infiammazioni. Il suo spessore protegge il tallone durante l’impatto con il terreno, mentre i micro-fori aiutano l’espulsione della sudorazione. + RINFORZO – SUDORAZIONE

7 – La costruzione specifica della calza senza il tallone, unita al Tape System, agevola il ritorno del piede nella posizione distesa durante il moto, favorendo lo scarico, ammortizzando l’impatto col terreno e garantendo un senso di spinta. + SPINTA

8 – La compressione muscolare del polpaccio data dal Tape System aumenta la spremitura favorendo l’ossigenazione dei tessuti interni e velocizzando il recupero. + OSSIGENAZIONE

9 – L’applicazione di frecce catarifrangenti rappresenta un elemento non solo di stile, ma pensato per la segnalazione del runner durante l’attività fisica al buio o in zone d’ombra. + SICUREZZA

10 – Le applicazioni sono realizzate esternamente senza l’utilizzo di filamenti interni con conseguente riduzione dell’insorgere di vesciche e aumento della comodità. + COMODITÀ – VESCICHE

11 – Il tessuto leggero con fasce traspiranti laterali permette la respirazione del piede e della gamba, migliorando la fuoriuscita del sudore, oltre a fornire un elevato senso di leggerezza e traspirazione della pelle. + LEGGEREZZA

12 – Il filato utilizzato deriva dal riciclo della plastica delle bottiglie, contribuendo all’economia circolare, alla salvaguardia dell’ambiente e ad una visione ecosostenibile del futuro. + GREEN

https://www.flokysocks.com

 

IL TEST

Il test.

Test, in senso lato. Significa “prova”.

Ho provato, usato questa calza Floky Run Up.

Ma la parola test, implicitamente, rimanda ad una prova di carattere scientifico.

Può avere valenza scientifica quanto può descrivere di una cosa una singola persona sulla base delle proprie sensazioni? No di certo.

Quindi, eccomi a raccontare la mia personale “esperienza”.

Ho indossato queste calze per un giorno intero, durante l’esercizio della mia vita quotidiana, senza però andare a correre. Calzandolo c’è da stare attenti a tirarli in maniera che le fasce vestano nei punti giusti, che la calza non si avviti lungo il polpaccio. Interessante il fatto che il puntale sia “staccato” dal resto della calza, non ne segue la dinamica, ed è pure un pelino largo, non va a comprimere le dita dei piedi.

La calza è dotata di un minimo livello di COMPRESSIONE, e a pelle veste in maniera dolce, LEGGERA. Le ho indossate poi correndo anche nelle prime giornate primaverili in cui ci sono stati 18°C, e non ho avuto la sensazione di sentire la pelle soffocata, nè di aver sofferto il caldo. In altra occasione ho provato a correre con una calza Floky Run UP ed una calza compressiva di altra marca, e sinceramente ho respirato meglio con la Floky Run Up e mi sembrava poi che dopo due ore di utilizzo fosse anche meno umida di sudorazione.

Le fasce non creano punti di pressione fastidiose. In nessun punto si avverte senso di disagio. COMODE.

Dopo diverse ore che le avevo indossate quella prima molta, mi accorsi che c’era “qualcosa” di strano ai muscoli tibiali. Qualcosa aveva interagito con quella fascia muscolare, di cui adesso sentivo la presenza. Non era una sensazione spiacevole. Era… Avete mai fatto fisioterapia, che dopo la seduta vi sentite ogni diversa parte del corpo che vi hanno “stimolato”? Una roba del genere. Anni fa soffrivo del tibiale a causa del mio stile di corsa con passo supino, che ho poi corretto con la tecnica del barefoot running. A volte risento del fastidio al tibiale quando devo provare a lungo scarpe categoria A3 che devono essere usate con passo rullato. Giorni di questo “esercizio” e tornano a farsi sentire… Negli ultimi mesi ho provato a lungo diverse scarpe ammortizzanti da usare esprimendo il passo rullato, ma indossando sempre le calze Floky Run Up non ho provato quel fastidio al tibiale! La calza ha TUTELATO questa zona debole.

Mai sofferto di qualsiasi tipo di irritazioni e vesciche dovute a poca stabilità della calza sul piede, anche quando mi è capitato di bagnarla. Capitato…. ho immerso una scarpe nel fiume per inzupparla bene bene, e sentire la differenza tra il correre con una calza asciutta e l’altra bagnata…

Per il resto, per fortuna, non soffrendo e non avendo mai sofferto al tendine di Achille o al Quinto Metatarso, non ho potuto verificare se il Tape System è veramente efficace come RINFORZO E SUPPORTO  in questi punti. E non posso dire se veramente aiuta in fase di SPINTA, perchè per quanto non sia un atleta prestazionale, ho comunque sviluppato un piede forte grazie alla costante pratica del barefoot running.

Comunque, posso dire di essermi trovato bene con queste calze. Molto bene. Per quanto io non ami particolarmente la calze lunghe. No, non le amo proprio… Ma devo dire anche che con queste ai piedi, la sera, al buio..beh, mi si vede bene, anche con poca luce.