PCA Affinity

La Topo Athletic Ultraventure Pro è una delle derivazioni della Ultraventure che, nella produzione Topo, era il modello più confortevole per lunghe distanze.

Dalla Ultraventure è prima derivata la MTN Racer (versione più spinta per uso all-mountain specie in condizioni invernali) ed adesso la Ultraventure 2, una scarpa che offre un superiore grado di confort e che si presta meglio anche ad un uso più calmo e disimpegnato.

TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO
TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO & ULTRAVENTURE 2

La Topo Athletic Ultraventure Pro è la declinazione più corsaiola della famiglia, e corsaiola a 360°, adatta a tutti i tipi di fondo e percorso, e stagioni: non è dotata di una tomaia impermeabile ma comunque ben capace di resistere all’usura che comporta l’uso in condizioni invernali

Caratteristiche:

Peso: 295gr / 232gr versione femminile
Differenziale: 5 mm (30mm altezza al tallone)
Suola in gomma Vibram Megagrip 6mm
Intersuola in gomma Zipfoam, 19/14mm
Rockplate zona avampiede
Soletta interna rimovibile Ortholite 5mm

 

Tomaia

La tomaia della Topo Athletic Ultraventure Pro ha un design conforme ai consueti parametri di Topo Athletic. La zona avampiede ampia il giusto da permettere libertà alle dita senza essere voluminosa. La zona mediale che calza come un guanto. Nuovi il contrafforte tallonare ed il sistema di allacciatura.

Contrafforte tallonare
TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO contrafforte talloniera
Il collarino della Ultraventure Pro ha un diverso taglio intorno al tendine di achille, per dare maggior presa, rispetto a quello un po più aperto e confortevole della Ultraventure 2

Il collarino ed il contrafforte tallonare sono costituiti da un pezzo unico di tessuto spugnoso che avvolge il piede in maniera perfetta, con una conchiglia di rinforzo in TPU esterna che stabilizza la seduta del piede, resa piena dalla presenza di una soletta ergonomica Ortholite ben profilata e soffice da rendere il tocco molto confortevole. A differenza d quello della Topo Athletic Ultraventure 2 ha il bordo della linguetta posteriore più sagomata ed avvolgente.

TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO soletta interna

Solette interne

Sotto la soletta ergonomica è presente un rivestimento in gomma traforata che in piccola maniera aiuta ad aumentare il senso di confort. In piccola maniera perchè si sente meno che non nella Ultraventure 2, forse a causa del materiale più denso dell’intersuola

La sottosoletta fissa traforata. La linguetta paralacci è collegata alla tomaia tramite soffietti in tessuto proprio al bordo del sistema di allacciatura.
Tessuto

A differenza della Ultraventure 2, la tomaia della Ultraventure Pro è fatta con un tipo di tessuto mesh particolare, a maglia finissima che comunque riesce a far passare l’aria. Ed è anche più facile ripulirlo dal fango.

TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO puntale

E’ costituito da un filato molto resistente che la rende consistente, rude al tatto, meno dolce nel fasciare il piede, ma fornendo quella solidità in più che rassicura il piede per un uso più performante.

Sistema di allacciatura
TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO
Sistema allacciatura della Ultraventure Pro e Ultraventure 2

A questo senso di sicurezza contribuisce anche un diverso sistema di allacciatura, con lacci piatti che passano attraverso gli occhielli posti sul bordo rinforzato della tomaia.

Questo sistema fornisce una pressione più consistente sul collo del piede, specie nella parte bassa, e riesce a tendere meglio il collarino, specie nella parte interna, dando un senso di maggior sicurezza e stabilità della calzata intorno alla caviglia e sul collo del piede.

Insomma, la Ultraventure Pro è dotata una calzata comunque comoda, non certo ai livelli della Ultraventure 2, ma con quel di più in fatto di solidità che fa sentire la scarpa più compatta sul piede, più rassicurante quando si ha bisogno di spingere, specie in discesa.

Intersuola

L’intersuola della Topo Athletic Ultraventure Pro è identica per forma, geometria e costruzione a quella della Ultraventure / Ultraventure 2 / MTN. Ma a differeza di queste il corpo centrale dell’intersuola è fatta con la gomma ZIP FOAM, una miscela EVA/TPU che è meno morbida di quella usata nella Ultraventure 2, ma è più elastica e reattiva.

Lo Zip Foam offre un’ammortizzazione meno confortevole ma più capace di sospingere il piede durante la corsa.

Sotto al tallone, nella parte esterna – la cui forma è sagomata per permettere una naturale fase di appoggio del piede – è inserito un pezzo di gomma a minor densità che rende il contatto a terra più dolce e favorisce la normale rullata del piede, andando così a scaricare l’appoggio del piede nella parte esterna della zona mediale.

TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO crashpad

Nella parte interna della zona mediale è anche inserito un pezzo di gomma a maggior densità, che serve a controllare un eventuale fenomeno di iper pronazione: se si esegue un passo neutro non se ne sente la presenza, ma se per stanchezza si inizia a perdere la normale esecuzione del passo andando a caricare il passo nella parte interna, ecco che questa zeppa impedisce al piede di collassare e rendere meno efficiente il passo. Minor efficienza che aumenterebbe la stanchezza che aumenterebbe l’inefficienza del passo e così via…

TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO inserto supporto intersuola

Suola

La suola della Topo Athletic Ultraventure Pro è identica nel disegno, è fatta con mescola VIBRAM MEGAGRIP: giù camminando sulle piastrelle di ceramica di casa, sentivo la gomma “squisciare” molto di più rispetto alla Ultraventure 2, tanto è più vischiosa.

TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE PRO suola vibram megagrip

E’ una suola che da anni è in dotazione ai modelli Topo Athletic, molto performante su tutti i tipi di fondo, anche sul bagnato, e non fa sentire la presenza dei suoi tasselli su asfalto.

Comportamento

Già solo indossando la scarpa si percepisce una maggior “presenza” dell’intersuola sotto al piede – rispetto alla Ultraventure 2, più morbida – che non cede sotto il peso del corpo, e che affonda meno se si va a premere il tallone contro il pavimento.

Anche sotto all’arcata del piede si ha la sensazione di maggior supporto.

L’appoggio a terra è ben ammortizzato sia che si impatti col tallone che con il mesopiede.

La Topo Athletic Ultraventure Pro supporta bene il passo di corsa veloce, si percepisce una risposta più decisa dell’intersuola in ZIPFoam che aiuta il rilancio del passo. Meno comfort rispetto alla Ultraventure 2, ma decisamente più reattività.

Il Rockplate: strumento di difesa ed “attacco”

Andando poi a poggiare con l’avampiede, non si ha la sensazione che le dita dei piedi affondino nella gomma, come succede con la Ultraventure 2: la zona è meno morbida, grazie alla presenza del rockplate che oltre ad avere funzione protettiva rende la zona avampiede più strutturata, meno morbida e flessibile, meno sensibile, ma ben più capace di supportare la pressione del piede, di non “smorzare” la forza impressa durante la fase di spinta, rendendo così più efficiente, più performante il passo.

Questo si percepisce specialmente in salita, quando si lavora solo con l’avampiede: con la Ultraventure 2 la spinta viene ammortizzata, con la Ultraventure Pro viene lanciata, vuoi per il diverso materiale dell’intersuola, vuoi per la “leva” costituita dal rock-plate. Se non si va più veloci, almeno si fa meno fatica col piede.

Controllo

La presenza del rock plate rende la zona avampiede più rigida, meno capace di copiare il fondo. Questo comporta fare maggior attenzione per il controllo del passo, specialmente quando si va ad aggredire in discesa. L’appoggio con l’avampiede è sicuro grazie al fatto di avere una pianta di appoggio più ampia rispetto alle normali scarpe, l’intersuola flette bene al livello di altre scarpe, ma non tanto quanto avviene con le Ultraventure 2. Occorre essere leggeri d’appoggio, e veloci nel passo, per andare al meglio. Se si va con calma, poggiare di tallone e mesopiede non è un problema, si ha maggior capacità di appoggio morbido.

Ciritictà al contrafforte tallonare

In queste situazioni di corsa spinta e più acrobatica può venire a mancare un po’ di sicurezza al tallone, che seppur più saldo sul tallone rispetto a quello della Ultraventure 2 – per effetto dell’allacciatura e del diverso profilo del collarino – non riesce a trasmettere quella sicurezza che offre la MTN Racer, che col suo collarino e contrafforte tallonare di tipo tradizionale, con le abbondanti imbottiture, riesce ad essere più saldo sul piede. Anche quando si corre su tratti fangosi, dove la scarpa tende a restare a terra, col piede che si “scolla” dalla scarpa… con la MTN Racer questo non avviene, mentre con la Ultraventure Pro il tallone si alza.

Io non ho mai avuto problemi di “scollamento” scarpe-piede nelle mie discese, ma la sensazione non è la stessa di avere scarpe con contrafforti tallonari più tradizionali.

E infatti la MTN Rrcer 2, scarpa più adatta alla vita acrobatica di montagna, mantiene una talloniera classica.

 

Conclusioni

La Topo Athletic Ultraventure Pro è una scarpa adatta a corridori in forma che necessitano di una scarpa che offre ammortizzazione e stabilità, per affrontare lunghe e ultra distanze in maniera impegnata, ma che riesce anche ad essere comoda quando si è costretti o si vuole procedere a passo di cammino.

Meno confortevole rispetto alla Ultraventure 2, ma più compatta e sicura sul piede,  con quel rock-plate che aiuta sia in fase di protezione che di movimento, è la scarpa giusta per  affrontare le lunghe distanze per chi usa la Topo Athletic Terraventure 2.

 

Visita il sito TOPO ATHLETIC 

TOPO ATHLETIC ULTRAVENTURE 2

TOPO ATHLETIC MNT RACER

TOPO ATHLETIC TERRAVENTURE 2

TOPO ATHLETIC RUNVENTURE 3