PCA Affinity

Con la Cyclone Topo Athletic corregge un po’ il tiro fatto con la Zephyr, una scarpa ingegnosa e funzionale ma con cui non era facile entrare in sintonia.

Occorreva effettuare un certo tipo di passo, avere un certo tipo di appoggio, e procedere ad un certo ritmo, per tirarne fuori le potenzialità. Era una scarpa piacevole da indossare, piacevole per il piede durante la corsa, ma che non forniva un rapporto piacevole col fondo. La piastra inserita all’interno dell’intersuola non forniva alcun vantaggio sensibile alla performance, ma un vantaggio in termini di efficienza di esercizio per il piede. Era una scarpa con cui occorreva correre veloci, in una certa maniera, e solo quella, e che non aiutava la fase di spinta con proprietà propulsive o rimbalzanti. Ma dopo una ventina di km, per quanto le gambe potessero essere stanche, il piede non era affaticato.

La Topo Athletic Cyclone è costruita sullo stesso stampo della Zephyr ma presenta diversi materiali per l’intersuola e per la tomaia che la rendono diversa nel modo di vestire e di comportarsi durante il passo.

Caratteristiche:

Peso: 225gr / 182gr versione femminile
Differenziale: 5mm (28mm/23mm)
Intersuola: Zip Foam (EVA/TPU)
Soletta interna rimovibile Ortholite

 

Tomaia

La tomaia della Topo Athletic Cyclone ha la forma che contraddistingue tutti i modelli Topo, che vuole replicare la forma del piede “al naturale”, riuscendoci in pieno.

Presenta anche particolari unici dovuti al materiale che la costituisce, che è il più fine ed arioso usato da Topo, persino più arioso di quello della Zephyr!

TOPO ATHLETIC Cyclone
Topo Athletic Cyclone Vs Zephyr

 

La Cyclone veste in maniera leggera, anche dove il tessuto è rafforzato internamente – nella parte mediale ed al contrafforte tallonare – da un fine rivestimento in pelle grezza che è anche ad essere piacevole al tatto, sul piede nudo.

Topo Athletic Cyclone interno tomaia

Proprio il contrafforte tallonare è quanto di più diverso visto fin’ora nei modelli Topo: è privo di conchiglia strutturale, ma proprio quel rivestimento interno gli da una minima “rigidità” che gli permette di avere una forma che avvolge il piede in maniera aderente ma senza alcun “tocco”, non avendo alcun tipo di imbottitura che va a fasciarlo. Quando si indossa, e quando si corre, non se ne percepisce proprio la presenza. Meraviglioso!

Topo Athletic Cyclone contrafforte tallonare

Questo particolare deve far pensare che questa scarpa non è fatta per dare stabilità al piede che svolge un determinato movimento di rullata tacco-punta “pesante”….

La linguetta para lacci è “libera”, priva di soffietti che la uniscono alla tomaia, ma è ben stabilizzata da due cappietti passa lacci. E’ fatta con tessuto mesh rivestita con uno strato di pelle, veste in maniera confortevole sul collo del piede e fornisce adeguata protezione dalla pressione dei lacci dalla sezione circolare, morbidi.

Topo Athletic Cyclone sistema di allacciatura

Intersuola

L’intersuola della Topo Athletic Cyclone ha la stessa forma, stessa geometria di quella della Zephyr: si vede che è stato usato lo stesso stampo! ma è priva di piastra in pebax, ed è priva dello strato-materasso in Zip Foam che era posto sopra la piastra a fornire “ammortizzazione” al piede, non al passo.

Topo Athletic Cyclone intersuola

La Zephyr era una scarpa comoda ma non certo una scarpa ammortizzante: il guscio di gomma Eva era molto denso e assorbiva poco l’impatto a terra, e rimaneva rigida durante tutto il contatto a terra. No, non certo piacevole durante lo svolgimento del passo, specialmente se rullato. Era una scarpa che “portava” il piede, che lavorava ben distaccato dal fondo.

L’intersuola della Cyclone è ad esso costituita dalla gomma Zip Foam, una miscela EVA e TPU che ha un comportamento più ammortizzante, un po più elastico e propulsivo, e più flessibile.

Topo Athletic Cyclone ammortizzazione zipfoam

Questo cambiamento di sostanza non la rende certo una scarpa diversa per quanto riguarda tipo di utilizzatore ed utilizzo, ma rende più facile il processo di “confidenza” e ne addolcisce il comportamento durante lo svolgimento del passo.

Suola

Placche di gomma rigida coprono l’intersuola nei punti di maggior contatto a terra, fornendo un appoggio stabile senza irrigidire la scarpa. La gomma è resistente all’usura

suola Topo Athletic Cyclone

Comportamento

La Topo Athletic Cyclone, così leggera e con differenziale di solo 5mm, è una scarpa fatta per correre veloci, adatta a corridori che esprimono un passo efficiente con appoggio mediale, non certo adatta ad una rullata tacco-punta con momento di appoggio pesante al tallone, momento che riesce ad essere anche comodo se fatto in maniera leggera e veloce. L’elasticità dello Zip Foam entra in gioco quando si va ad appoggiare con tutta la pianta, fornendo così un “rimbalzo” che aiuta la fase di lancio che avviene in maniera leggera, senza far percepire alle dita dei piedi di aver fatto un grande lavoro di pressione al suolo.

Anche perché la rigidità della suola all’avampiede – da diversi reviewer criticata negativamente – fornisce quella base che permette alla spinta di non disperdersi, ma essere sfruttata al meglio. Non fosse per queste “placche” rigide , la pressione del piede contro la gomma dell’intersuola e contro il terreno sarebbe ammortizzata, smorzata dalla gomma che si comprime su se stessa durante la flessione, più che sospinta. Il che porterebbe ad un gesto poco efficiente, ad un maggior affaticamento del piede…

Conclusioni

La Topo Athletic Cyclone è un ottima scarpa per atleti leggeri ed in forma per correre veloci su brevi e medie distanze, con un buon confort di marcia grazie ad un intersuola reattiva ma che ha un buon contatto col fondo, che riesce a “perdonare” anche un appoggio di tallone, purchè veloce, anche se questa scarpa è fatta per favorire un appoggio mediale.

Visita il sito TOPO ATHLETIC per conoscere gli altri modelli di scarpe running

 

TOPO ATHLETIC ULTRAFLY 3

TOPO ATHLETIC MAGNFLY 3

 

TOPO ATHLETIC PHANTOM