PCA Affinity

Lo Zaino Montane Gecko VP20+ appartiene alla nuova famiglia di zaini Gecko di cui abbiamo già provato la versione VP12+, che consideriamo il migliore della categoria zaini idrici per ultra trail.

Lo zaino Montane Gecko VP20+ pesa solamente 325gr, cosa che lo rende lo zaino più leggero della categoria con capacità tra i 20 e i 25 litri, leggero quasi quanto zaini da ultratrail di 12/15L.

Ma lo zaino non è solamente leggero.  E’ molto capiente. Molto più di 20L dichiarati!

E’ uno zaino adatto per un’attività da fastpacking in autosufficienza, come anche per gare come il Tor Des Geant, dove il carico da portare è minore, e la leggerezza fa sicuramente la differenza.

Struttura

L’impostazione dello zaino è quella del gilet avvolgente, con struttura in tessuto mesh e schienale rivestito in tessuto mesh ma privo di imbottiture.

Uno zaino leggerissimo che non è dotato di quella capacità di “scarico” del peso che si ha grazie a una struttura portante  dello schienale e imbottiture che sono presenti nei tradizionali zaini da escursionismo.

La struttura a gilet con ampi spallacci permette in parte questo scarico, ma un po di peso si può sentire premere sulla parte alta del torace, sotto le clavicole.

Spallacci

Lo zaino Montane Gecko VP20+ , come gli altri modelli della famiglia Gecko, è dotato di spallacci  molto capienti, con vani superiori porta borraccia in tessuto espandibile e bordo compressivo, sotto i quali sono situate  tasche con apertura laterale a zip,  anche queste ben capaci di ospitare softflask anche dotate di beccuccio che può uscire dall’apposita feritoia. Altrimenti ci possono stare ben 5 barrette! O guanti, cappelli, bandane, etc etc .

Montane Gecko VP20+

Sui bordi degli spallacci sono presenti un paio di stringhe pettorali molto minimaliste che regolano la compressione dello zaino, ed una fascia elastica con attacco a velcro che aumenta la tenuta dello zaino sul tronco, stabilizzandone la posizione durante la corsa.

 

Fianchetti

I fianchetti hanno capienti tasche ad accesso superiore, fatte in tessuto compressivo, dove è possibile infilare capi di abbigliamento (nella foto sotto si vede la giacca antipioggia Patagonia Storm Racer)

Montane Gecko VP20+ fianchetti e spallacci

Questi fianchetti permettono così di far guadagnare spazio nella sacca, e rendono anche più facile la gestione degli oggetti quando si è in movimento, specie se si è in gara.

Accanto ai fianchetti sono presenti delle tasche esterne ai lati della sacca, dove poter mettere anche borracce o bottigliette d’acqua.

Sullo schienale, tra il rivestimento in mesh e la sacca, c’è lo scompartimento destinato ad ospitare la riserva idrica.

Insomma, se c’è bisogno di portarsi tanta acqua, beh, questo zaino è il massimo!

La Sacca

Alla sacca si accede tramite una zip a doppio cursore.  Sulla “palpebra” di chiusura è presente anche una tasca marsupio fatta con un tessuto elastico: è capace di ospitare una giacca antipioggia a 3 layer molto protettiva, non solo di quelle ultraleggere.

Montane Gecko VP20+ marsupio

La sacca un accesso particolare, obliquo, che permette di poter stipare gli oggetti lasciandolo sdraiato, e vedere come lo si sta riempiendo. Avere una visuale dell’interno aiuta ad organizzare il contenuto, massimizzando la capacità di carico e la stabilità del carico.

Ci ho messo un bel po’ di roba:

 

Camp Neutrino Jacket in Primaloft
Patagonia Airshed Pullover
Patagonia Stormracer Jacket
Patagonia Strider Pro Pants
Patagonia Airchaser T-Shirt x 2
Patagonia Cargo Shorts
Calze Injinji x 2
Boxer Pompea x 2
Tenda SixMoon Design Lunar Solo compressa in sacca Naturhike + picchetti
Sol Escape Bivvy Bag
Materassino Camp Lightmat
Pentolino Evernew Titanium
Posate Ferrino
Accendino
Fornellino Coleman F1
Bomboletta Gas
Lampada Frontale Black Diamond Spotlite 200 + pile di ricambio
Cellulare di sicurezza
Powerbank
Confezione di salviette umidificate
Kit Pronto soccorso medico
Asciugamano blu da autostoppista

Conclusioni

Lo zaino Montane Gecko VP20+ è uno dei migliori zaini per attività di fastapacking anche in autogestione, o gare di ultra trail come il Tor Des Geants, per le caratteristiche di leggerezza, capacità di carico, funzionalità di esercizio durante l’attività.

L’unico aspetto “negativo” dello zaino Montane Gecko Vp20+ è che, per guadagnare peso, lo schienale non è strutturato e gli spallacci non rinforzati come quelli di un Camelbak Octane 20 o Instict XX20. Queste cose lo rendono meno capace di dissipare il peso su tutto il tronco, che all’inizio si può sentire premere sulla parte superiore del torace, tra pettorali e clavicole. Occorre farci l’abitudine, col tempo e l’allenamento poi scompare. Non sarebbe male aggiungere – io l’ho fatto prendendola dal Gecko VP12+ – un ulteriore stringa pettorale per diminuire il carico di lavoro sul bordo degli spallacci, cosa che contribuisce anche nel migliorare la sensazione di compressione e “leggerezza” sul torace.

Montane Trailblazer 30 zaino fastpacking / trekking “4 stagioni”

Zaino idrico MONTANE GECKO VP 12+

Montane Via Trail Series

Zaini Trekking – Fastpacking – Speed Hiking