La nuova versione della Asics Gel Cumulus 23 mantiene il suo spirito di scarpa daily trainer, scarpa adatta ad una persona abbastanza in forma che vuole cominciare a correre pochi km anche tutti i giorni, o per un corridore in via di evoluzione che vuole variare tipi di corsa all’interno di una programmazione, senza dover pensare a quale altra scarpa prendere: “ho la Cumulus e ci faccio un po di tutto”.

Fondamentalmente identica alla precedente versione, la Asics Gel Cumulus 23 eredita dalla Asics Nimbus 23 la particolare struttura 3D dell’intersuola ed una suola più segmentata che rende il contatto a terra un po’ più morbido durante l’esecuzione del passo, aumentando il piacere della corsa.

Caratteristiche

Peso: 280gr / 230gr versione femminile
Differenziale: 10mm (34/24mm tallone/avampiede)
Tomaia: mesh ingegnerizzato con costruzione interna Fricitionless 3D Print per calzata confortevole anche senza calzini
Intersuola: in gomma Flytefoam con inserto Gel al tallone
Suola: gomma AHAR+

Tomaia

La tomaia della Asics Gel Cumulus 23 è ben strutturata, con un contrafforte tallonare rigido e ben imbottito che garantisce gran stabilità del piede durante la corsa, senza sacrificare la comodità di calzata.

Il nuovo tessuto in mesh avvolge il piede in maniera dolce, con una zona avampiede compatta intorno alle dita ma senza fastidio.

La linguetta para lacci è generosamente imbottita,il sistema di allacciatura tradizionale e molto efficiente, con gli  occhielli disposti in maniera sfalsata rispetto alla linea del collo del piede, posizionati in modo da seguire meglio la forma del piede e migliorare l’efficacia dell’allacciatura

La sensazione è quella di avere una scarpa comoda ma allo stesso tempo pronta per scattare.

Intersuola

L’intersuola della Asics Gel Cumulus 23 è in materiale Flytefoam,  con un differenziale tacco-punta sempre di 10mm, con inserto Gel sotto al tallone, ed è più spessa di uno/due millimetri rispetto alla precedente versione.

Questa differenza non comporta un maggior livello di ammortizzazione od un comportamento molle dell’intersuola. Il Flytefoam è una composto non dico duro, ma ben solido.

Probabilmente questo aumento è stato necessario per imprimere nella struttura dell’intersuola quella tecnologia 3D, presente anche sulla Asics Gel Nimbus 23, che ha permesso di ottenere un comportamento più piacevole durante l’esecuzione del passo, nel contatto a terra.

La Asics Gel Cumulus 23 offre quindi un soddisfacente livello di ammortizzazione – per corridori almeno in peso forma, anche a ritmo lento – con un comportamento reattivo ed  una zona avampiede che non affonda troppo durante la spinta, ben solida per supportare bene la fase di spinta.

Un comportamento abbastanza tradizionale, ben diverso dall’esuberanza dei modelli con il FlyteFoam Blast, o quelli dotati di tecnologia rocker che rendono più piacevole e meno faticoso il passo, ma che, a differenza di questa Cumulus, non sono in grado si soddisfare diverse esigenze: il Blast spinge, ma non è altrettanto stabile a ritmi calmi; il rocker permette di non affaticare il piede, ma non aiuta la di sviluppo della corsa, col fatto di ridurre l’azione dell’avampiede in fase di spinta.

La Asics Cumulus 23  non dispensa divertimento o riposo, è la scarpa che ti fa lavorare, che ti permette di allenare il piede, la gamba,  ti permette di evolvere.

Suola

Sempre in materiale AHAR+,  ma con una segmentazione che segue il disegno 3D dell’intersuola, permettendo quella maggior flessibilità che rende il contatto a terra solido ma più fluido, migliorando il piacere del passo senza diminuire la stabilità. E’ un materiale molto resistente all’usura. La Cumulus è una scarpa che dovrebbe garantire percorrenze sugli 800km.

Conclusioni

La Asics Gel Cumulus 23 continua ad evolversi nella tradizione, niente rivoluzioni: chi corre da anni con questa scarpa, ritroverà quello di cui ha bisogno, con un pizzico di piacevolezza in più durante la rullata.
Non è la scarpa rimbalzante e divertente per spararsi brevi distanze a velocità più alte del solito (Asics Novablast), e non è la scarpa che ti permette una corsa più riposante a ritmi brillanti (Asics Evoride) : è una scarpa quasi “anonima”, rispetto a quanto adesso la tecnologia riesce a fornire in termini emozionali alla corsa. Ma “anonima” non significa che non sia valida, ed anzi, la Asics Gel Cumulus 23 resta una scarpa affidabile, la base da cui partire per iniziare a diventare un corridore.