Maneggiando la SALOMON XA WILD ho avuto subito la sensazione di una calzatura rigida con un punto di flessione molto marcato sull’avampiede.
In effetti dopo averla calzata percepisco che la stabilità è l’arma vincente, pur non avendo una suola con una base d’appoggio larga nella parte mediale.
Come poi leggerete nel dettaglio ho apprezzato la stabilità e la protezione, molto meno l’ammortizzazione e l’aderenza sul bagnato.
Nel complesso posso dire di avere avuto a che fare con un prodotto valido e duraturo nel tempo soprattutto per chi fa passeggiate urbane o sentieri poco impegnativi anche se la protezione del puntale farebbe pensare ad un uso più aggressivo su roccia e terreni duri.
Si apprezza per una calzata veloce grazie all’efficace regolazione dei lacci tipico di SALOMON.

Comfort (calzata)

Alla prima calzata non si percepiscono pressioni particolari in nessun punto del piede frutto della costruzione della tomaia senza cuciture interne. E’ ben avvolgente nella parte posteriore; molto alta, ma non fastidiosa, nella zona del contrafforte tallonare.
Tanto spazio anteriormente, per me troppo, ma con una soddisfacente collocazione del piede nel puntale e con il giusto spazio per il movimento delle dita.
La calzata è facile grazie alla linguetta di adeguata misura che ben ripara e sostiene l’allacciatura Quicklace™.
Al termine della prima prova il piede non ha avuto affaticamenti di alcun tipo in nessuna parte.
VOTO: 7,5

Stabilità

Questa è la caratteristica distintiva della Salomon XA WILD.
Non ho avuto problemi con correzioni ne sui piani inclinati dei traversi ne in discesa.
La leggera sciancratura del tallone agevola il controllo degli appoggi rendendo il passo sempre sicuro.
La metà posteriore della scarpa da molta sicurezza a patto di una corretta allacciatura.

VOTO: 8,5

Flessibilità

La Salomon XA WILD presenta un punto di flessione molto marcato donato dalla rigidità di tallone e puntale e dall’ intersuola piuttosto bassa nella zona del metatarso.
La rullata del piede nella camminata offre quindi una discreta propulsione: decisa e tutto sommato naturale.
VOTO 7

Ammortizzazione

Sicuramente è il punto debole di questa Salomon.
Risulta chiaro che chi cerca una scarpa morbida di intersuola non sarà soddisfatto: ma devo anche dire che per una persona leggera l’ammortizzazione potrebbe comunque essere sufficiente.
Personalmente ritengo che la schiuma in EVA sia davvero troppo dura.
Sotto l’avampiede avrei apprezzato un paio di mm in più di gomma.
VOTO: 5

Allacciatura

L’allacciatura Quicklace™ è un must del marchio francese.
Laccio fine, regolazione rapida e peso contenuto.
Su una scarpa come questa risulta oltre che comoda anche funzionale nel chiudere abbastanza bene la tomaia.


Il collo della scarpa rimane sempre ben serrato e anche per tensioni più decise il dorso del piede non ne risente in alcun modo. La linguetta è ben centrata e ferma dando una bella protezione anche quando i lacci sono tirati energicamente.
Il primo test, di 18 km, non mi ha visto fermarmi a regolare la scarpa: il sistema ha tenuto perfettamente.
VOTO 9

Protezione

Il contrafforte tallonare è molto solido ma non ingombrante e soprattutto ripara da urti accidentali in modo eccezionale.
La punta ha una copertura in gomma dura molto ampia e occupa tutto il fronte anteriore: riesce così a soddisfare la protezione e il comfort soprattutto nelle discese ripide (se il numero scelto è “giusto”).


La tomaia ha un inserto mediale protettivo che non appesantisce troppo riuscendo ad avere un’ulteriore fine estetico.
VOTO 9

Trazione

XA WILD dotata di gomma Contagrip® MA si è comportata meglio su superfici terrose e compatte dove i tasselli, seppur meno pronunciati di una scarpa da skyrunning, hanno svolto sufficientemente la loro funzione di tenuta, stabilità e propulsione verso l’avanti.


Il test più severo l’ho effettuato, come sempre faccio, su una mulattiera bagnata e con alta umidità dell’aria.
In salita ho fatto fatica a mantenere una adeguata trazione ancor prima di aver terminato la rullata.
Sui sassi asciutti e sui tratti in asfalto si è invece ben adattata.
VOTO 6

Impermeabilità e traspirabilità

Non essendo questo modello dotato di membrana in GORE-TEX® ho valutato una buona traspirabilità data da una tomaia leggera nella zona anteriore.
Nei prati bagnati si bagna velocemente, logicamente, ma solo sul davanti.
Il contrafforte tallonare è assolutamente ben isolato.
VOTO 7,5

Versatilità

Il passaggio dalla camminata veloce alla corsa lenta è sicuramente difficile su lunghe percorrenze dovuta alla poca ammortizzazione.
E’ una scarpa esclusivamente per camminare!
In città o sui sentieri garantisce un efficace walking. VOTO 6

Durata

Con Salomon XA WILD ho percorso circa 100 km.
Osservandole attentamente non noto usura particolare in nessuna parte: tomaia e struttura globale intatte, suola senza gravi segni di consumo.
L’intersuola mi appare incredibilmente solida: un vero carro armato di SALOMON!
Credo che per un escursionista che programma 4 escursioni al mese possano durare a davvero lungo.
La tomaia, sopra l’avampiede potrebbe essere l’unico punto critico in termini di usura.
VOTO 9

Conclusioni

SALOMON XA WILD è una scarpa consigliata a chi cerca grande stabilità e protezione specialmente nella parte posteriore e sul puntale, meno nella zona dell’avampiede.
In particolare la consiglio per passeggiate di bassa quota o urban trail.
Le persone più strutturate e più pesanti la percepiranno un po “secca”;
evitando discese a velocità folli le XA WILD possono garantire sicurezza e ottimo contenimento laterale in ogni situazione.
Il piede a fine giornata mi ha lasciato discrete sensazioni grazie all’assenza di segni di pressione (allacciatura, tallone, parte superiore delle dita).

SALOMON XA WILD è scarpa concreta, stabile con intersuola e suola molto resistente adatta a durare nel tempo.

Una scarpa indistruttibile!