PCA Affinity

XTERRA ITALY LAKE SCANNO
THE BEAR LAND TORNA TEATRO DEL CIRCUITO MONDIALE DI CROSS TRIATHLON
 
Si scaldano le gambe per la tappa più dura del circuito XTERRA.
Domenica 18 luglio sulle rive del Lago di Scanno alcuni tra i migliori del ranking mondiale si sfideranno sui percorsi al confine del Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise.

Mairhofer, Menditto e Peroncini favorite per un podio femminile tutto italiano.

Scanno, 15 luglio 2021_XTERRA Italy Lake Scanno non ha più bisogno di presentazioni: nel territorio ai confini del Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise, nelle acque del lago a forma di cuore, sui percorsi estremi alla conquista dei luoghi tra i più incontaminati dell’Appennino, domenica 18 luglio si sfideranno i campioni del circuito internazionale di cross triathlon in quella che è considerata la gara più dura ma la più bella in Europa. Ed anche la più attesa dai migliori del ranking, che ogni anno non perdono l’occasione per sfidarsi tra le tecnicissime salite e discese, nelle acque trasparenti del Lago, anche quest’anno Bandiera Blu della FEE (Foundation for Environmental Education), e tra le scalette e i contorti vicoli che si snodano dentro il borgo, Bandiera Arancione del Touring Club. Da Maxime Chané, campione di Francia 2019 e uno dei più forti al mondo, alle super campionesse del mondo di specialità Eleonora Peroncini e Sandra Mairhofer (Winter Trail), e la giovane Marta Menditto, la regina dello short track, che potrebbero regalare un podio femminile tutto azzurro. 

Due le gare in programma con partenza e arrivo sulle rive del lago: XTERRA Full – 1.5 km a nuoto + 29.58 km in bici con un dislivello di 1290 m + 10.64 km di corsa con un dislivello di 440 m; XTERRA Sprint – 0.75 km a nuoto + 11.03 km in bici con un dislivello di 400 m + 4.84 km di corsa con un dislivello di 180 m;

XTERRA ITALY LAKE SCANNO Qui, nella terra dell’orso, tra le strade strette del piccolo e suggestivo borgo, in questo territorio che si sta facendo conoscere per la sua ricchezza paesaggistica e storico-artistica, il circuito di cross triathlon più famoso al mondo ha trovato il suo habitat naturale sin dal debutto nel 2013. Da allora il tramonto sul lago è diventato il biglietto da visita di questa tappa internazionale. E proprio The Bear Land è il nome del progetto nato lo scorso anno che racconta e difende il ruolo fondamentale che l’Orso Marsicano rappresenta per gli scannesi.

Abitante storico del territorio nella zona di protezione esterna del Parco Nazionale Abruzzo, l’orso spesso si spinge fino al paese, percorrendo proprio gli stretti vicoli e i famosi scalini che gli atleti affrontano durante la gara, tra i boschi, intorno alle rive del lago, dove trova rifugio, riparo, cibo e considerazione. Si contano circa 50 esemplari nel territorio del Parco (il 2019 ha visto nascere in natura 16 cuccioli, dato eccezionale mai verificatosi nei 14 anni di monitoraggio del Parco), che di tanto in tanto “sconfinano” la linea “Maginot” della riserva per spingersi fino alla zona protetta che continua fino a Scanno.
XTERRA ITALY LAKE SCANNO
Il progetto si pone come obiettivo quello di promuovere, attraverso lo sport outdoor, la cultura della convivenza pacifica con un animale considerato a torto pericoloso, che in questo territorio ha la sua dimora naturale e che spesso è costretto a cedere terreno all’uomo. Ma l’intrusione può essere gestita, creando un terreno fertile per una convivenza tollerante nel rispetto dei bisogni e dei diritti di entrambi, promuovendo la tutela di questo animale in un momento delicato, che ha visto alcuni territori al centro di polemiche e gestione difficile.
 
The Bear Land è un territorio perfetto per essere condiviso tra umani, orsi, triatleti, sportivi, appassionati di natura, aria, montagne, sentieri, cibo, pace, quiete, storia. È un omaggio ad un animale tanto affascinante quanto familiare dalle parti di Scanno che non a caso dà il nome ad un dolce caratteristico: “il Pan dell’Orso”. 
 
La tappa di XTERRA è quindi anche un’occasione per raccontare il territorio e promuovere la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente, costruendo itinerari turistici intorno al Sentiero del cuore, con merende in quota e degustazioni. XTERRA Lake Scanno è infatti patrocinato dal Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise (PNALM), che fa parte della Carta Europea del Turismo Sostenibile (EUROPARC). 
XTERRA ITALY LAKE SCANNO
A partire proprio da XTERRA, su ispirazione dell’atleta Emanuele Iannarilli, autore di un’impresa al limite proprio a Scanno, e grazie all’attività della società sportiva x-tribe, di Massimo Massacesi e Alex Miconi, organizzatrice della tappa abruzzese, oggi è nata la Cross Tri Academy, un progetto dedicato ai più giovani con l’obiettivo, ma ancora più la necessità, di dare linfa ad una disciplina tanto spettacolare quanto sana come il cross triathlon. Oltre a Iannarilli, l’Academy vanta la presenza di tecnici FITRI nazionali e coach XTERRA, in grado di trasmettere non solo i fondamentali della disciplina ma la passione che sta facendo crescere il movimento cross in Italia e nel mondo.
 
Tutte le info e il calendario internazionale su www.xterraplanet.com