Cristian Terzi & Melissa Paganelli da applausi sotto la pioggia

Dopo un anno di stop, anche condizioni meteo difficili non sono riuscite a rovinare la 4ª Edizione della Podone SkyTrail. Quasi 200 i concorrenti alla partenza, che nel corso della giornata hanno dovuto fare i conti con la temutissima pioggia. Come sempre la regia di Roberto Gelfi e il suo staff hanno però brillantemente risposto alle aspettative di pubblico e atleti.

A caricare i concorrenti ci ha pensato la voce ufficiale della gara Juri Pianetti. Chi però non aveva bisogno motivazioni era Sara Bergamelli, nembrese doc, figlia di Bonifacio Bergamelli e nipote di Pasquale, ai quali erano dedicati i due GPM della Montagna. Ospite d’eccezione Oliviero Bosatelli che, per smaltire le fatiche del Tor, ha accompagnato la scopa chiudendo la gara.

SFIDA VERA IN GARA UOMINI:

Per tutta la gara tiene testa un trio formato da Paolo Poli, Cristian Terzi e Marco Zanga, compagni di squadra nel team Autocogliati. Si sono dati battaglia fino alla fine, ma è stato Cristian Terzi a tagliare il traguardo per primo con il crono di 2h31’55”. Lo ha seguito Marco Zanga (2h31’58”) mentre la terza posizione è andata a Paolo Poli (2h32’12”). Mattia Dellavite si è invece aggiudicato il GPM della montagna come primo nembrese arrivato in cima alle Podone.

Processed with VSCO with a6 preset

LA VICE REGINA DEL TOR DOMINA LA SFIDA IN ROSA

Melissa Paganelli ha condotto tutta la gara e si è aggiudicata il primo posto con un crono di 3h22’12”. La segue in classifica Sara Bergamelli che ha concluso la sua prova in 3h32’25” mentre il terzo posto è andato ad Elisa Pellicioli con il tempo di 3h38’35”, seconda atleta nembrese in gara a cui va anche il GMP della montagna al femminile.

Processed with VSCO with a6 preset

APPUNTAMENTO AL 2022

Nonostante il cattivo tempo annunciato non è mancato il pubblico, sia sul percorso che in Piazza della Libertà, dove ogni concorrente è stato accolto da un caloroso applauso. Il GAN e lo staff organizzativo ringraziano gli atleti, i volontari e il pubblico che hanno permesso la buona riuscita della manifestazione regalando al di là di ogni previsione metereologica, una bella giornata di sport e amicizia.