FISky – Il prossimo fine settimana (19 e 20 novembre 2021) si terranno a São Pedro do Sul, in Portogallo, i Campionati Europei di Skyrunning. All’attesissimo appuntamento che si svolge con cadenza biennale prenderanno parte anche 11 atleti della nazionale italiana. Il CT Roberto Mattioli: “Partiamo per vincere”

Saranno i sentieri tecnici e impegnativi della Pisão Extreme a fare da palcoscenico, nelle giornate di sabato e domenica, all’ultimo appuntamento stagionale per il mondo della corsa a fil di cielo. Parliamo dei Campionati Europei di Skyrunning a cui prenderanno parte atleti provenienti da Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Ungheria, Kosovo, Montenegro, Paesi Bassi, Macedonia del Nord, Norvegia, Portogallo, Russia, Serbia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina e, naturalmente, Italia.

Due i percorsi di gara sui quali i corridori si metteranno alla prova per aggiudicarsi i titoli nelle specialità Ultra e Ultra Skymarathon.

“Ci sentiamo forti e preparati. I ragazzi selezionati per questo ultimo appuntamento stagionale si sono preparati ad hoc per arrivare alla data della gara nel top della forma. Discorso che vale sia per gli atleti che correranno la Sky che per quelli che si metteranno alla prova sulla distanza più lunga e impegnativa. Sappiamo che la Spagna è una nazione molto forte ma partiamo con l’idea di poter fare bene, vincere o quanto meno dare del filo da torcere agli avversari”. Queste le parole del CT Roberto Mattioli a pochi giorni dalla partenza.

Lo spettacolo prenderà il via venerdì 19 con la Ultra Skymarathon (65 km, 6.500 m di dislivello), alla quale prederanno parte gli azzurri Franco Collé, Luca Arrigoni, Luca Carrara, Riccardo Montani, Cecilia Pedroni e Giuditta Turini.
Sabato 20 sarà la volta della Sky, più veloce e nervosa (35 km di lunghezza e 3.500 m di dislivello). Gli atleti per cui incrociamo le dita sono Daniel Antonioli, Luca Del Pero, Cristian Minoggio, Gianluca Ghiano e, al femminile, Fabiola Conti.

Foto credits: M.Torri