PCA Affinity

RESTYLING PER TRANSPELMO 2022: PARTENZA E ARRIVO SARANNO A PÉCOL

Cambia la logistica del trailrunning della Val di Zoldo che domenica 4 settembre celebrerà l’edizione numero 15

Dopo l’edizione 2021, quella ripartenza, caratterizzata dal pieno di partecipazione (750 i concorrenti al via grazie), la Transpelmo lavora a un 2022 che sarà denso di novità.

La prima è che il tracciato del trailrunning della Val di Zoldo (Belluno) che si svolge sui sentieri attorno a una delle vette di maggir suggestione delle Dolomiti patrimonio dell’Unesco, vale a dire il Monte Pelmo, cambierà tracciato.
Il percorso, infatti, sarà allungato di poco meno di due chilometri. Il motivo? Presto detto: la zona di partenza e arrivo, che dal 2008, anno della prima edizione, è stata fissata a Palafavera, “traslocherà” a Pécol, qualche chilometro più sotto.

«Dopo quasi quindici anni, abbiamo pensato fosse necessaria una sorta di “restyling” dell’evento» spiegano Andrea Cero ed Eris Costa, coordinatori dello staff organizzativo di Transpelmo. «Non cambierà la sostanza del percorso che manterrà il fascino e la tecnicità che lo caratterizza e che ha sempre incontrato il favore dei partecipanti.
Cambierà la logistica: ci trasferiamo con la linea del traguardo e quella di arrivo a Pécol: una soluzione sulla quale ci siamo confrontati a lungo con le diverse realtà locali e che abbiamo ritenuto essere ottimale anche per un maggiore coinvolgimento del territorio».

Il percorso, dunque, si allunga, ma è un aumento contenuto, sia per quanto riguarda il chilometraggio sia per quanto riguarda il dislivello: i chilometri da percorrere in più saranno infatti 1,5 mentre i metri di dislivello, sia positivo sia negativo, saranno 170 in più.

«Per l’appuntamento di domenica 4 settembre 2022, data dalla quindicesima edizione, vogliamo proporre una festa che, ci auguriamo, possa essere libera dalle limitazioni che hanno caratterizzato l’ultima edizione» dicono ancora Cero e Costa. «Oltre alle novità logistiche siamo infatti predisponendo una serie di eventi collaterali che possano far sì che quello della Transpelmo possa essere un intero fine settimana dedicato agli appassionati del trail. E anche ai piccoli runner. Dopo due anni di assenza, ritornerà la Transpelmo Junior race. Teatro di gara sarà lo scenario delle “Palanche” (le “passerelle” in dialetto zoldano), con i suoi “Gavoin”, le cascatelle e le vasche d’acqua create dall’acqua color smeraldo del torrente Maé».

Sito internet: www.transpelmo.com