Chianti Ultra Trail, oltre 1800 tra vigneti e castelli il prossimo week end dal 25 al 27 marzo

Un weekend di eventi tra sport e gusto a Radda in Chianti

Chianti Ultra Trail pronto per la quarta edizione: castelli medievali, vigneti a perdita d’occhio, colline verdi e strade bianche che aprono la vista su panoramici unici al mondo. Sono questi gli ingredienti che rendono il Chianti Ultra Trail una delle competizioni più attese della stagione dai runners di tutto il mondo, che qui, nel cuore del Chianti Storico tra Siena e Firenze, si ritrovano per sfidarsi ma soprattutto per conoscere il territorio che dà i natali al famoso vino.

E come ogni edizione, anche la quarta, in programma dal 25 al 27 marzo, ha fatto registrare il sold out mesi prima della partenza. Oltre 1800 saranno gli atleti, provenienti da 40 Paesi diversi, pronti al via nel centro storico di Radda in Chianti, un tempo capoluogo dell’antica Lega del Chianti.

Chianti Ultra Trail, oltre 1800 tra vigneti e castelli

Le novità della quarta edizione 

Tra le novità di quest’anno c’è la nuova gara lunga, la Chianti Castles, cento chilometri e 4000 metri di dislivello positivo che raccontano tutta la storia del Chianti, lungo le strade bianche che uniscono gli antichi castelli medievali e i borghi fortificati della Lega. La competizione attraverserà quel paesaggio toscano senza tempo, fra i Comuni di Radda, Gaiole e Castellina, il territorio del Chianti Classico, fatto di colline e vie così in pace da sembrare dimenticate, un territorio dal valore inestimabile, storicamente conteso tra Firenze e Siena.

Oltre alla Chianti Castles, sono quattro le distanze previste, tutte con partenza e arrivo a Radda in Chianti:

  • 73 km
  • 42 km
  • 20 km
  • 15 km

Chianti Castles, il percorso  

Il percorso della nuova Chianti Castles si snoda tra località dal fascino storico, già attraversate dalle gare classiche, come

  • la Tenuta Dievole, circondata da 400 ettari di vigne, boschi, ulivi,
  • il Castello di San Polo, per molti anni centro di musica classica,
  • Villa Vistarenni, antichissima dimora signorile risalente al 1033,
  • il Castello di Albola, appartenuto alle più nobili famiglie toscane,
  • e il Castello di Volpaia, famoso per le cantine nascoste nelle mura dell’antico borgo fortificato.

A queste si aggiungono altri luoghi incantati come i castelli di Ama, Lecchi, Tornano, Cacchiano, il famoso Castello di Brolio, ricostruito più volte che oggi porta i segni di diverse epoche, e la Rocca di Montegrossi, per poi tornare a Gaiole in Chianti e riprendere il percorso della 73km al Castello di Vertine.
Il punto più alto del tracciato è Monte San Michele (892 m.) e quasi tutto il percorso si sviluppa su strade sentieristiche non asfaltate, alcune delle quali private, offrendo così ai partecipanti la possibilità di godere di scorci esclusivi sulle colline a perdita d’occhio, su paesaggi di poco mutati rispetto agli sfondi dei capolavori del Rinascimento.

Chianti Ultra Trail, oltre 1800 tra vigneti e castelli
Villa Vistarenni

Tutti gli appuntamenti del weekend dell’Ultra Wine  

Il weekend sarà l’occasione per immergersi nella storia di uno dei vini più famosi al mondo grazie alle proposte dell’Ultra Wine, in collaborazione con Casa Chianti Classico, una serie di appuntamenti tra visite con degustazioni alle storiche cantine, percorsi sensoriali e museali, introduzioni all’arte del sommelier, cene a buffet all’aperto, tutto su prenotazione per consentire la fruizione in totale sicurezza.

Chianti Ultra Trail, oltre 1800 tra vigneti e castelli

 

Chianti Walk Taste, prima passeggiata enogastronomica 

Novità del 2022 anche il Chianti Walk Taste, la prima passeggiata enogastronomica tra Pievi e Castelli, organizzata dalla proloco di Gaiole in Chianti e da Chianti Live Sports, in programma domenica 27 marzo: 8 km e tre soste degustazione

  • al Castello di Meleto
  • presso l’azienda agricola Verdimonti
  • l’ultima all’arrivo a Gaiole in Chianti per conoscere alcune delle eccellenze enogastronomiche del territorio.

Da sempre il Chianti Ultra Trail svolge il ruolo di promotore dello sviluppo di un piano sentieristico del Chianti Storico e con esso di promozione e preservazione del territorio. Fortemente sostenuto dagli organizzatori è un messaggio di tutela dell’ambiente, che trova realizzazione pratica divieto assoluto di gettare rifiuti lungo il percorso, pena la squalifica, e ristori in cui i bicchieri in plastica sono stati sostituiti da materiali ecosostenibili.

Come ogni anno, il Chianti Ultra Trail assegnerà punti per l’UTMB edizione 2023. I punti verranno assegnati ai finishers della 20 (1 punto), della 42 chilometri (2 punti) e a quelli della 73 chilometri (3 punti), 100 km (4 punti).

Tutte le info su www.chiantiultratrail.com

Credits foto Antonio Cinotti