A Nuraghe Ruinas fa festa Gorczyca. Collet e Germain ancora leader

Il polacco campione in carica reagisce nella seconda tappa del Sardinia Trail 2022. Collet conserva la leadership nonostante un momento di difficoltà sulla discesa finale da Punta la Marmora. Germain la più forte anche sul Gennargentu.

A Nuraghe Ruinas non c’è stato il ribaltone, ma si è aperto uno spiraglio per Bartosz Gorczyca. Il polacco ha reagito da campione vincendo la seconda tappa del Sardinia Trail (Arzana-Desulo-Arzana, 42 Km) e assestando un primo colpo alla leadership di Aurélien Collet.

Il francese, vincitore della prima tappa di Urzulei, non è riuscito a ripetersi nella queen stage immersa tra le cime più alte del Gennargentu e della Sardegna intera. Nonostante ciò, Collet ha conservato la leadership nella generale, anche se il rivale polacco ora è più vicino e maggiormente speranzoso di ribaltare la classifica nella terza e ultima frazione di domani.

In campo femminile, Tiphaine Germain si è confermata su livelli di eccellenza, dominando la giornata e precedendo sul traguardo la polacca Ewa Majer, campionessa in carica. Terza posizione di giornata per Matteo Ceresa nella gara maschile e per Patrizia Besomi nella prova femminile.

A Nuraghe Ruinas fa festa Gorczyca. Collet e Germain ancora leader
Tiphaine Germain attesa dal marito Aurelien Collet sul traguardo della seconda tappa del Sardinia Trail (Credits: Antonino Palumbo)

COLLET ATTACCA MA GORCZYCA VINCE

Aurélien Collet è partito per chiudere i discorsi in classifica generale sin dalla seconda tappa ma ha trovato un grande avversario sulla propria strada. Dopo aver dominato la parte iniziale verso Foresta Girgini, imponendo un ritmo insostenibile per gli avversari, Collet ha attraversato un momento di difficoltà nel finale, in corrispondenza del passaggio a Punta la Marmora e nella tortuosa discesa in single track.

In questo frangente, Gorczyca ha iniziato a rimontare secondi su secondi, riprendendo il suo avversario ad appena 2 Km dalla conclusione, prima di presentarsi in solitaria sotto lo striscione di arrivo.

“Questa vittoria è molto importante per me – ha detto Gorczyca – sono felice sia arrivata proprio qui. Quando ho intravisto Collet che aveva rallentato, ho corso ancora più forte malgrado la fatica, superandolo a due chilometri dall’arrivo. E’ stata una tappa fantastica, anche dal punto di vista panoramico, sembrava di essere in tanti posti diversi”.

“I primi 20 km erano molto scorrevoli e ho avuto un buon passo, senza problemi. Poi c’è stata la lunga salita, sulla quale ho tenuto bene. Il problema è stata la discesa, molto tecnica e rocciosa, che mi ha creato qualche difficoltà. Ho tenuto un passo molto prudente e il mio rivale è stato bravo ad approfittarne”, ha ammesso Collet.

 Bartosz Gorczyca a Punta La Marmora, la vetta più alta della Sardegna (Credits: Tobu Group)
Bartosz Gorczyca a Punta La Marmora, la vetta più alta della Sardegna (Credits: Tobu Group)

GERMAIN CONSOLIDA LA LEADERSHIP

Nella gara femminile, Tiphaine Germain, moglie di Collet, ha consolidato la propria leadership distanziando sulla salita di Punta La Marmora l’unica avversaria che pare impensierirla, la polacca Ewa Majer. Ancora un terzo posto per l’elvetica Patrizia Besomi, che con una gara regolare ha completato per il secondo giorno consecutivo il podio della prova femminile.

“Gran bella tappa, lunga e difficile. Devo fare i complimenti a Ewa, oggi è andata davvero forte soprattutto nella prima parte. Poi in salita sono riuscita a fare la differenza. Se sento vicina la vittoria finale? Non ancora: manca ancora una tappa e tutto può succedere. Spero di completare l’opera e di divertirmi come ho fatto sinora, in queste location davvero splendide”, ha dichiarato Tiphaine Germain.

4) Massimiliano Verde è stato il primo italiano al traguardo (Credits: Antonino Palumbo).
4) Massimiliano Verde è stato il primo italiano al traguardo (Credits: Antonino Palumbo).

Risultati 2a TAPPA | UOMINI
1) Bartosz Gorczyca (POL) 04h08m08s
2) Aurélien Collet (FRA) in 04h08m45s a 00m37s
3) Matteo Ceresa (SUI) in 04h19m28s a 11m20s
4) Massimiliano Verde (ITA) in 04h35m00s a 26m52s
5) Luis Alberto Diaz Portas (SPA) in 04h39m15s a 31m07s

Classifica Generale 2a Tappa | UOMINI
1) Aurélien Collet (FRA) 07h05m15s
2) Bartosz Gorczyca (FRA) in 07h19m53s a 14m38s
3) Matteo Ceresa (SUI) in 07h43m53s a 38m38s

Risultati 2a TAPPA | DONNE
1) Tiphaine Germain (FRA) in 04h33m05s
2) Ewa Majer (POL) in 04h40m30s a 07m25s
3) Patrizia Besomi (SUI) 05h02m50s a 29m45s

Classifica Generale 2a Tappa | DONNE
1) Tiphaine Germain (FRA) in 08h16m06s
2) Ewa Majer (POL) in 08h26m10s a 10m04s
3) Patrizia Besomi (SUI) 08h55m24s a 39m18s

In copertina: Bartosz Gorczyca a braccia alzate a Nuraghe Ruinas (Credits: Antonino Palumbo)