Tempo fa ho avuto modo di provare i pantaloncini Crazy Umbolt Shorts, dei running tights veramente spettacolari, dotati di tasche portaoggetti, di cui i Crazy Short Flash sono un evoluzione.

Abbigliamento Fast & Light

Questi pantaloncini facevano parte – come anche il Crazy Short Flash in questione – della linea Fast & Light, composta da capi di abbigliamento dotati di tessuti di avanzata tecnologia, leggeri e traspiranti, che permettono di mantenere le stesse caratteristiche termiche di tessuti più “tradizionali”.

Questi tessuti riducono in maniera importante l’ingombro e il peso dei capi, rendendoli più performanti.

A questo contribuisce un lavoro di mappatura del corpo, dopo averne studiate le necessità e potenzialita, che permette di progettre i capi di abbigliamento con tessuti differenziati in modo che possano assecondare le necessità di calore, elasticità e traspirabilità delle diverse aree del corpo, anche in funzione della loro destinazione.

Potremmo dire che ogni capo è una sintesi di un trattato di fisiologia e meccanica mischiati con la capacità di immaginare oltre quanto è dato.

Pantaloncino running Crazy Short Flash

 

Quando ho tolto il pantaloncino running Crazy Short Flash dalla custodia, sono rimasto impressionato dal senso di leggerezza trasmesso dal tessuto al solo contatto.

Poi l’ho soppesato, e mi sono reso conto di trovarmi di fronte a qualcosa di eccezionale, in relazione all’immagine mentale che mi ero fatto, di un pantaloncino con ampia dotazione, e quindi minor leggerezza.

Pensavo che il Patagonia Strider Pro Shorts 5 fosse il pantaloncino più leggero mai avuto, ma questo Crazy Short Flash, sentivo, era ancor più leggero.

Così l’ho poggiato sulla bilancia, e questa segnava 101 grammi.

E quasi son rimasto deluso da quel grammo in più che sforava la cifra tonda… Poi mi son reso conto che c’erano ancora attaccate le etichette, e, una volta tolte, pesava solo 94gr…

Il tessuto

Il pantaloncino Crazy Short Flash è fatto con un tessuto in microfibra ultraleggero con trattamento a rapida asciugatura e idrorepellenza.

Il tessuto è veramente un velo morbido al tatto, con zone traforate per aumentare l’areazione.

E’ un tessuto elastico, che per quanto il taglio del pantaloncino sia quasi aderente, riesce ad assecondare perfettamente ogni movimento, senza mai dare senso di “opposizione”.

Lo slip

Lo slip interno è una vera e propria mutanda, con cuciture al contrario per evitare qualsiasi tipo di sfregamento.

La fascia porta oggetti

La fascia in vita è molto alta ed ha una vera e propria capacità di vestire in maniera fasciante, quasi supportiva.

E’dotata di 5 tasche, che riprendono dimensione e disposizione porprio identiche a quelle del pantaloncino Umbolt,  sono fatti in tessuto mesh elastico traforato a laser e con bordi incollati, non cuciti.

Questa tecnologia produttiva permette di risparmiare grammi e rendere il pantaloncino quasi un opera plasmata, una lavorazione dal pieno.

Le tasche sono indipendenti tra di loro, il che permette al pantaloncino di non subire squilibri dal carico contenuto tra l’una e l’altra tasca.

La tasche laterali hanno un’apertura di accesso obliqua che migliora la capacità contenitiva soprattutto nel momento in cui si va a prendere il contenuto, che può essere tirato fuori e impugnato bene anche in corsa senza che scivoli in basso.

La tasca frontale e posteriore permettono di portare in maniera stabile un oggetto dall’alto  peso specifico come uno smartphone, o voluminoso quanto una giacca a vento.

Il cinturino è dotato di stringa compressiva e di un rivestimento in silicone nella parte interna che migliora il tocco sulla pelle, per evitare ogni sfregamento della pelle col tessuto.

Conclusioni

 

https://www.crazy.it/